20 Ottobre 2020
[]
[]
News
percorso: Home > News > Economia

Italia-Cina: a Milano l'8° "Italy China Career Day"

01-03-2019 17:50 - Economia
GD - Milano, 1 mar. 19 - Torna l’”Italy China Career Day”. L’ottava edizione dell’appuntamento dedicato all’incontro tra candidati con competenze specializzate sulla Cina e aziende alla ricerca di questo personale qualificato si terrà venerdì 8 marzo nella tradizionale cornice di Assolombarda, a Milano. Anche quest'anno l'iniziativa è organizzata dalla Fondazione Italia Cina e Associna, in collaborazione con Assolombarda e Camera di Commercio Italo Cinese. Questa edizione è organizzata con la preziosa sponsorizzazione di NMS Group.
L’”Italy China Career Day” è da sette anni il riferimento per tutte le aziende alla ricerca di personale madrelingua cinese e di candidati con specifiche competenze declinate alla lingua, alla cultura e al business environment cinese. Un’esigenza sempre più sentita viste le strette relazioni commerciali ed economiche tra la Cina e il nostro Paese, dove sono ormai più di 600 le imprese partecipate da gruppi cinesi, realtà che danno lavoro a oltre 32 mila persone con un giro d’affari complessivo che si aggira intorno ai 18 miliardi di euro.
L’importanza di disporre di personale qualificato con una formazione interculturale è sempre più forte anche per gli oltre 2100 investitori italiani che hanno messo un piede in aziende cinesi o di Hong Kong (Dati Centro Studi per l’Impresa Fondazione Italia Cina CeSIF).
Se nel 2017 l’export cinese verso l’Europa è cresciuto del 10% rispetto all’anno precedente, quello dei prodotti europei verso la Cina lo ha fatto del 18%. E se si guarda al nostro Paese, i dati delle dogane cinesi evidenziano la miglior performance di sempre dell’export del “bello e ben fatto” italiano in Cina, per la prima volta sopra i 20 miliardi di euro: una crescita superiore al 22%, mai così accelerata dal 2010, nonché la miglior crescita di un paese Ue in Cina (Dati Centro Studi per l’Impresa Fondazione Italia Cina CeSIF).
Nonostante il rallentamento vissuto dall’economia mondiale nel 2018, è un dato di fatto che il piano Made in China 2025 e la crescente interconnessione tra imprese occidentali e orientali impongono alle risorse umane di domani di operare in un contesto nuovo, non esclusivamente commerciale. La sfida si sposta ogni giorno di più sul piano della creatività e dell’innovazione. In una parola, della qualità.
“C’è oggi un crescente bisogno di persone in grado di interagire con realtà, mercati e linguaggi diversi e questo ancora di più quando ci si confronta con un Paese come la Cina”, ha dichiarato Alberto Bombassei, presidente della Fondazione Italia Cina, “con il nostro ‘Career Day’ abbiamo cercato di interpretare questa attualità e colmare un vuoto nell’ambito del reclutamento di personale qualificato, fornendo un concreto aiuto alle aziende che vogliono internazionalizzare il proprio business verso il Paese asiatico o perfezionare la propria comunicazione con i partner cinesi. Vogliamo essere un raccordo solido ed efficace tra formazione e mondo dell’impresa ed è per questo che da anni sviluppiamo progetti formativi di alto profilo nella nostra Scuola di Formazione Permanente, che proprio in queste settimane sta lanciando la sua Academy. Cerchiamo inoltre di creare opportunità di impiego per i tanti giovani che cercano occasioni e sfide professionali nel contesto economico e produttivo più dinamico di questo decennio”.
La giornata sarà aperta dai saluti istituzionali di Carlo Bonomi, presidente di Assolombarda, e Vincenzo Petrone, direttore generale della Fondazione Italia Cina.
Durante i lavori della mattinata il focus sarà posto sulla formazione di alto profilo. Docenti e formatori provenienti da aziende e da prestigiose business school affronteranno i principali temi del recruiting interculturale attraverso sessioni formative e workshop volti a potenziare le dinamiche di HRM.
Il training è rivolto ai giovani candidati cinesi e italiani e ai responsabili HR delle aziende partecipanti. La formazione mira a fornire ai primi le corrette modalità per affacciarsi al mondo del lavoro in contesti internazionali, mentre le aziende avranno le indicazioni per sviluppare valide strategie interrelazionali con il partner o il dipendente cinese.
La sessione pomeridiana costituirà il momento centrale dell’evento e sarà interamente dedicata agli incontri tra le aziende e le risorse cinesi o italiane con specifico background linguistico e culturale rivolto alla Cina. Le società interessate ad incontrare i candidati, previa prenotazione, possono usufruire di uno spazio nel quale valutare i profili e la preparazione delle risorse umane attraverso interviste e colloqui mirati.
Nelle precedenti edizioni, più di 100 aziende italiane e cinesi hanno incontrato circa un migliaio di candidati cinesi con curricula accademici di alto profilo in proficue sessioni di recruiting. Molti dei colloqui si sono conclusi con l’avvio di nuove posizioni lavorative per giovani laureati italiani e cinesi.
Alcune delle aziende che hanno partecipato alle diverse edizioni dell’"Italy China Career Day": Acqua di Parma; Adecco; Alessandro Rosso; Assicurazioni Generali; Aumai; Autogrill; Bank of China; Barilla; Boggio Casero; Brevini Power Trasmission; Brembo; Bulgari; Collina dei Ciliegi; CTI Food Tech; DFS; Dior; Dufrital; Ducati; Elan Trip; Eldor; Elica; Endura; Ever Elettronica; Fendi; Ferragamo Generali; I-Group; Global Blue; Huawei; ICBC Bank; Iveco; Kilpatrick ; KPMG; L’Oreal; Loro Piana; Lavazza; Louis Vuitton; LVMH; Manuli; Magneti Marelli; Max Mara; Miglioli Group Natuzzi; Newa Tecno Industria; NTV Alta Velocità; Oaktree Consulting; Pelliconi; Pininfarina; Pirelli Tyre; Promod; Randstad; Salmoiraghi; Star Hotels; STG; Studio Legale Zunarelli e Associati; Technogym; Tenova; Tocq Hotel; Tricodor; TVS; Value Partners.
Per informazioni e materiali: Silvia Cravotta
Fondazione Italia Cina - cravotta@italychina.org




Fonte: Redazione
Documenti allegati
Dimensione: 1,03 MB
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it