21 Gennaio 2022
[]
News
percorso: Home > News > Persone

Università Sapienza consegna dottorato honoris causa ad Anthony Fauci

13-01-2022 19:45 - Persone
Anthony Fauci con la laurea honoris causa della Sapienza Anthony Fauci con la laurea honoris causa della Sapienza
GD - Roma, 13 gen - La Sapienza Università di Roma ha conferito ha conferito la laurea honirs causa all'italo-americano prof. Anthony Fauci, direttore del National Institute of Allergy and Infectious Diseases (NIAID), ideatore del President’s Emergency Plan for AIDS Relief (PEPFAR) e consulente scientifico di sette presidenti degli Stati Uniti, insignito del dottorato di ricerca honoris causa in "Advances in infectious diseases, microbiology, legal medicine and public health sciences".
Parlando in videoconferenza dagli USA, Fauci ha detto: "Non so come esprimere quanto sono onorato di ricevere un Dottorato di ricerca honoris causa dall'università La Sapienza". E ha continuato: "Sono un italiano di seconda generazione e la mia famiglia proviene dall'Italia, e tra le tante onorificenze che ho ricevuto questa è tra le più ricche di significato, perché se i miei nonni e i miei genitori fossero vivi oggi sarebbero davvero fieri".
"Congratulazioni all'Italia dove l'81% della popolazione ha ricevuto una dose di vaccino anti-Covid. Negli Usa il 74%. L'Italia ha fatto meglio degli USA nel vaccinare i propri cittadini", ha riconosciuto Fauci. Poi il virologo della Casa Bianca, in merito alla laurea ricevuta a Roma si è anche soffermato sul lato più personale di questo prestigioso riconoscimento: "Se fossero vivi i miei nonni e i miei genitori, ne sarebbero onorati e sarebbero fieri di me. L'Italia è il loro Paese d'origine".
Nel corso del suo intervento il virologo ha dichiarato: "Quella da Covid-19 è una pandemia mai vista negli ultimi 100 anni. Abbiamo nel mondo 308 milioni di casi e circa 6 milioni di morti e sono dati sicuramente sottostimati". E ha sottolineato: "Siamo nel pieno del picco straordinario di Omicron. Se vediamo i dati a 7 giorni della crescita dei casi in USA e in Italia, c'è un parallelismo nell'aumento esponenziale della pandemia. Nel futuro dovremmo controllare la pandemia e questo sarà possibile se riusciremo a vaccinare più persone possibili con prime dose e booster", ha rimarcato Fauci, che ha segnalato come anche in USA c'è una forte resistenza alle immunizzazioni.
Il virologo ha insistito sull'importanza delle vaccinazioni e dei richiami fornendo aiuti anche ai Paesi in Via di Sviluppo in modo da avere "una risposta globale a un'epidemia globale. Abbiamo bisogno urgente di un vaccino universale perché vedremo altre varianti e anche altri coronavirus. Alla fine torneremo alla vita normale, meglio prima che poi", ha concluso.
La cerimonia è stata aperta dalla prolusione della rettrice Antonella Polimeni che ha ricordato che Il riconoscimento assegnato a Fauci ha come motivazione il ruolo fondamentale del virologo "nello studio delle malattie infettive e immunomediate, con particolare riguardo ai primi studi pioneristici sulle infezioni da Hiv, alla messa a punto di misure di contenimento della trasmissione e di terapie efficaci contro l'Aids. La Sapienza guarda ad Anthony Fauci come un esempio di eccellenza e dedizione nel campo delle malattie trasmissibili - ha affermato la rettrice - Ha dato un immenso contributo agli studi pionieristici per la comprensione dell'Aids e allo sviluppo nuove terapie e degli strumenti di prevenzione". Guardando ai 2 anni di pandemia Covid appena trascorsi, "vorrei sottolineare in particolare l'impatto e il contributo a livello mondiale di Fauci - ha aggiunto la rettrice - La sua comunicazione chiara e semplice lo ha reso una delle voci scientifiche più ascoltate dalle persone e dai politici"
In una nota dell'Università si legge che "Fauci è stato l'ideatore del President's Emergency Plan for Aids Relief (Pepfar), che ha contribuito a contenere la diffusione e la mortalità in Paesi svantaggiati; è stato inoltre consulente scientifico di sette presidenti degli Stati Uniti, guidando iniziative di controllo di malattie epidemiche e pandemiche. I risultati della sua attività di ricerca lo collocano tra i più influenti scienziati al mondo, con 1.170 lavori indicizzati su Scopus e un H-index pari a 182".
"Siamo davvero lieti che La Sapienza abbia onorato il dott. Fauci con un dottorato honoris causa per il suo contributo nel campo della salute pubblica". Così Thomas Smitham, incaricato d'Affari ad interim presso l'Ambasciata degli Stati Uniti d'America in Italia, durante la cerimonia di conferimento, da parte dell'università La Sapienza, del Dottorato di ricerca honoris causa in "Advances in infectious diseases, microbiology, legal medicine and public health sciences" a Anthony Fauci.
Un esempio di eccellenza e dedizione nei campi delle malattie trasmissibili", ha affermato il Rettore prof. Antonella Polimeni, che ha introdotto l'evento.
Ad intervenire, durante la cerimonia, anche Carlo Della Rocca, preside della Facoltà di Farmacia e medicina dell'università La Sapienza, e Stefano D’Amelio, coordinatore del Dottorato di ricerca in "Advances in infectious diseases, microbiology, legal medicine and public health sciences", i quali hanno ricordato la carriera del dott. Fauci e i suoi meriti scientifici.
Il riconoscimento, nello specifico, è stato assegnato per il ruolo fondamentale di Fauci nello studio delle malattie infettive e immunomediate, con particolare riguardo ai primi studi pionieristici sulle infezioni da HIV, alla messa a punto di misure di contenimento della trasmissione e di terapie efficaci contro l’AIDS. Inoltre, Fauci è stato l’ideatore del President’s Emergency Plan for AIDS Relief (PEPFAR), che ha contribuito a contenere la diffusione e la mortalità in paesi svantaggiati. I risultati della sua attività di ricerca lo rendono tra i più influenti scienziati al mondo, con 1170 lavori indicizzati su Scopus e un H-index pari a 182.
"La Sapienza guarda all'eminente figura di Anthony Fauci come un esempio di eccellenza e dedizione nei campi delle malattie trasmissibili. Il dott. Fauci ha dato un immenso contributo agli studi pionieristici sull'AIDS e nello sviluppo di nuove terapie di prevenzione", ha rilevato la prof. Polimeni, sostenendo che "dobbiamo anche citare il ruolo chiave del dott. Fauci come consigliere scientifico di sette presidenti degli Stati Uniti e delle loro amministrazioni - aggiunge - con una crescente importanza nel rafforzare la salute pubblica contro emergenze e malattie infettive, come l'AIDS e recentemente il Covid-19".
"Siamo davvero lieti che La Sapienza abbia onorato il dott. Fauci con un dottorato honoris causa per il suo contributo nel campo della salute pubblica", ha riconosciuto Thomas Smitham, incaricato d’Affari ad interim dell’Ambasciata degli Stati Uniti d’America in Italia, durante la cerimonia.


Fonte: Redazione
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
Media partnership

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie