06 Febbraio 2023
[Testata sito web Giornale Diplomatico]
News
percorso: Home > News > Economia

Ucraina: partenariato UE-FAO per ripresa e sviluppo filiere agricole

04-01-2023 10:51 - Economia
Kyiv, 4 gen. 23 - Le famiglie rurali, i piccoli agricoltori e le piccole imprese agricole dell’Ucraina beneficeranno di un progetto da 15,5 milioni di dollari finanziato dall'Unione Europea e attuato dalla FAO Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Alimentazione e l'Agricoltura per sostenere il funzionamento, il rafforzamento e rafforzamento delle catene del valore in agricoltura, pesca e silvicoltura e loro adattamento alle condizioni del tempo di guerra.
Il progetto si concentrerà sul sostegno ai produttori di Lvivska, Ivano-Frankivska, Zakarpatska e parti dell'oblast di Chernivetska con sovvenzioni corrispondenti per investimenti in azienda e nella catena del valore insieme all'estensione e al supporto di consulenza.
“I fondi dell'UE per questo progetto della FAO mirano a ristabilire o rafforzare la funzionalità a livello prebellico delle catene del valore agricolo. Ciò è necessario per soddisfare le esigenze alimentari delle popolazioni locali e sfollate nell'ovest e affrontare l'insicurezza alimentare in altre parti del paese nell'immediato e nel breve termine, e sarà fondamentale per evitare una crisi alimentare nel 2023 ", ha affermato Christian Ben Hell, responsabile di settore per l'agricoltura alla delegazione dell'UE in Ucraina.
La situazione della sicurezza alimentare in Ucraina si è rapidamente deteriorata in seguito allo scoppio della guerra il 24 febbraio 2022, che ha causato un'ampia distruzione di raccolti, infrastrutture agricole e altre infrastrutture civili e ha interrotto sia la catena di approvvigionamento che quella del valore.
La recente valutazione nazionale della FAO sull'impatto della guerra sull'agricoltura e sulle famiglie rurali rivela che uno su quattro dei 5.200 intervistati ha ridotto o interrotto la produzione agricola a causa della guerra.
Attraverso questo progetto finanziato dall'UE, iniziato nel febbraio 2021 con una fase di preparazione ma poi sospeso a causa della guerra per essere riutilizzato per soddisfare le esigenze attuali, nel marzo-maggio 2022 è stato fornito un sostegno agricolo di emergenza a oltre 6 000 famiglie rurali. Questa assistenza copriva il bisogno urgente della popolazione di input agricoli, contanti, semi di ortaggi e patate da semina per continuare la produzione alimentare per il consumo familiare.
"Le testimonianze delle persone e delle famiglie che ho incontrato durante le mie visite nelle aree di nuova accessibilità confermano l'urgente necessità di un sostegno immediato per ripristinare le loro capacità familiari ed evitare la dipendenza dall'assistenza umanitaria. Allo stesso tempo, è imperativo che il Governo sia sostenuto nei suoi sforzi per sviluppare il settore agricolo e per rafforzare e diversificare le catene del valore", ha affermato Pierre Vauthier, capo dell'ufficio nazionale della FAO in Ucraina.
Mentre la guerra persiste, i partecipanti al mercato, tra cui un gran numero di aziende agricole domestiche e familiari, singoli produttori, piccole imprese, commercianti e trasformatori, stanno incontrando difficoltà nell'accedere a input, finanziamenti e investimenti per sostenere la continuità e l'espansione delle operazioni.
Le principali difficoltà attese nei prossimi mesi in termini di attività di produzione agricola e zootecnica sono i bassi benefici derivanti dalla vendita dei prodotti, l'accesso limitato a fertilizzanti o pesticidi e carburante o elettricità per le apparecchiature elettriche.
"Sebbene il lavoro di analisi richiesto sia stato completato prima della guerra, la sua escalation ha alterato l'ambiente di programmazione e ha rimodellato i bisogni prioritari dei partecipanti al settore agroalimentare". ha affermato Hanna Antonyuk, project manager della FAO Ucraina. “Il progetto mira a fornire un supporto tempestivo ai produttori agricoli e alle piccole imprese agricole con accesso urgente a finanziamenti, consulenza tecnica e di sviluppo commerciale e informazioni di mercato. In tempo di guerra, questi investimenti sono necessari per garantire le operazioni dei produttori agricoli, per sostenere il loro adattamento all'ambiente in evoluzione e per gettare le basi per una crescita sostenibile".
Il programma di sostegno agli investimenti sarà lanciato attraverso il Registro Agrario Statale SAR dell'Ucraina e, a partire da marzo 2023, le sovvenzioni corrispondenti saranno fornite ai produttori agricoli e alle imprese agricole ammissibili nelle seguenti catene del valore:
Regione di Leopoli: frutti di bosco, verdure, acquacoltura;
Zakarpatska, Ivano-Frankivska e parti degli oblast di Chernivetska: bryndzya di pecora Hutsul (DOP), bryndza di vacca Hutsul (DOP), miele di Zakarpattia (IGP), vino Zakarpazia.
Le sovvenzioni comprese tra 1 000 e 25 000 USD saranno erogate in grivna ucraina (UAH) al tasso di cambio prevalente ei beneficiari dovranno versare un contributo corrispondente per finanziare l'investimento proposto. I criteri specifici di ammissibilità e selezione, nonché i requisiti procedurali e amministrativi per presentare una domanda saranno pubblicati attraverso una campagna pubblicitaria che dovrebbe essere lanciata a breve.
Inoltre, il progetto mira ad assistere l'Accademia Nazionale delle Scienze Agrarie nella conservazione di una collezione nazionale unica di risorse genetiche vegetali, che è di importanza globale in termini di volume e diversità del materiale genetico. Il progetto proteggerà e salvaguarderà le collezioni delle risorse genetiche vegetali ucraine spostandole in un luogo di stoccaggio sicuro e migliorerà il database delle collezioni con un moderno supporto informatico.

Fonte: FAO
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
Media partnership
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie