05 Marzo 2024
[Testata sito web Giornale Diplomatico]
News
percorso: Home > News > Politica

Ucraina: Crosetto, approvato in Cdm DL per proroga cessioni di armi

19-12-2023 18:34 - Politica
Guido Crosetto Guido Crosetto
GD - Roma, 19 dic. 23 - Il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto legge per la proroga di un anno delle cessioni di armi, mezzi e forniture all’Ucraina.
Su iniziativa del Ministro della difesa, Guido Crosetto, del Ministro agli Esteri, Antonio Tajani, e del ministro all’Economia, Giancarlo Giorgetti, e con il consenso dell’intero Governo, nel Consiglio dei Ministri odierno è stata decisa la proroga dal 1° gennaio al 31 dicembre 2024 dell’autorizzazione al Governo, previo atto di indirizzo di Camera e Senato, alla cessione di mezzi, materiali e equipaggiamenti alle autorità governative dell’Ucraina.
Come riferisce una nota, il prolungamento del conflitto russo-ucraino, in uno scenario internazionale aggravato dalla crisi mediorientale e dalla guerra tra Israele e Hamas, impone al Governo Meloni una scelta di coerenza, di sostegno e, dunque, di proroga degli aiuti all’Ucraina, in linea con gli impegni internazionali assunti dall’Italia in sede UE e NATO.
Il decreto-legge consentirà al Governo, per un ulteriore anno e previo obbligatorio mandato del Parlamento, di supportare la popolazione ucraina, impegnata a difendere la libertà e sovranità della sua Nazione, mettendo loro a disposizione, come è stato fatto finora, non solo armi, ma anche equipaggiamenti, gruppi elettrogeni e quanto necessario a sostenere le operazioni militari a difesa di civili inermi.
“Ancora una volta, dunque, l’Italia sceglie di essere dalla parte della libertà delle Nazioni e del rispetto del diritto internazionale, con l’obiettivo di arrivare, in linea con la posizione assunta dagli alleati NATO e UE, a una pace giusta e duratura”, ha detto il ministro della Difesa, Gido Crosetto.
“Abbiamo scelto come dicastero e come Governo di prorogare un atto di indirizzo, deciso ormai già un anno fa, dal governo precedente, lasciando immutato il dettato del decreto e decidendo di ottemperare, appena ve ne saranno le condizioni, a un passaggio parlamentare, e abbiamo scelto di farlo senza utilizzare strumenti secondari come il decreto Mille Proroghe o altri provvedimenti non omogenei per materia, come pensavano alcuni. Segnalo che, sul sostegno all’Ucraina, non esiste alcun problema politico all’interno della maggioranza di Governo che intende invece rispettare il ruolo e il vaglio del Parlamento”, ha concluso Crosetto.


Fonte: Ministero della Difesa
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
Media partnership
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie