30 Novembre 2021
[]
News
percorso: Home > News > Made in Italy

Tecnologia aeroportuale italiana a "Fiera Airportshow 2021 Dubai"

25-05-2021 19:39 - Made in Italy
GD - Dubai, 25 mag. 21– La Fiera internazionale ""Aiportshow di Dubai 2021", in formato ibrido, che vede ben 24 aziende italiane presenti, delle quali 11 nel padiglione italiano organizzato dall'Agenzia ICE, in collaborazione con l'Ambasciata d'Italia negli Emirati Arabi Uniti e l’OICE- Associazione delle organizzazioni di Ingegneria, di architettura e di consulenza tecnico-economica.
Tenuta sotto il patrocinio dello sceicco Ahmed bin Saeed Al Maktoum, presidente dell'Autorità per l'aviazione civile di Dubai, Presidente degli aeroporti di Dubai, presidente e amministratore delegato di Emirates Airline and Group, l’"Airport Show di Dubai" costituisce il principale salone internazionale per lo sviluppo aeroportuale.
La Fiera si svolge al Dubai World Trade Center e costituisce la piattaforma ideale per i fornitori italiani di tecnologie e servizi che intendono sviluppare il proprio business nel Middle East, Africa e Sud Asia e un’occasione importante per promuovere l'expertise nell'ambito della tecnica aeroportuale e dei servizi collegati ed avviare contatti con i principali decision makers e per avere informazioni sui programmi di espansione e modernizzazione dell’Area
GCC.
L’ICE Agenzia, in collaborazione con OICE, partecipa per la prima volta con uno spazio istituzionale di 60 mq., nel quale è possibile incontrare le aziende italiane che, nonostante la pandemia, hanno deciso di presenziare l’evento fisicamente. Le società OICE che animano il padiglione italiano con desk multimediali e contributi video sono 3TI Progetti, ADR Ingegneria, Artelia Italia, F&M, Integra AES, Rina Consulting, Seingim, Technital, VDP,
YouandTech. Presente anche la start-up veneta Kemanji.
Nicola Lener, ambasciatore d'Italia negli Emirati Arabi Uniti, ha dichiarato: “Il partenariato costituito tra OICE ed ICE per la partecipazione alla fiera Airport Show 2021 è una ulteriore conferma dell’approccio di sistema all’internazionalizzazione seguito dall’associazione che rappresenta il settore dell’ingegneria, dell’architettura e della consulenza tecnico-economica.
Si tratta di un comparto strategico in quanto indirizza ed attiva tutta la filiera italiana delle infrastrutture e dei servizi collegati. Sono quindi certo che per OICE e le aziende associate la partecipazione ad 'Airport Show 2021' è un’occasione peziosa per avere una conoscenza diretta dei progetti infrastrutturali nel settore aeroportuale degli EAU e dell’area vasta (Medio Oriente, Africa e sud-est asiatico), valorizzare la tecnologia italiana ed avviare ed approfondire contatti utili allo sviluppo del business.
L’Ambasciata negli EAU, il Consolato Generale a Dubai e gli uffici di Dubai di ICE e SACE sono orgogliosi di accompagnare e sostenere OICE in questo progetto".
“E' un segnale assolutamente importante questa ripresa delle attività fieristiche in presenza ed il fatto che l'Italia si presenti subito come il Paese con la più alta partecipazione estera. Il settore delle costruzioni ed infrastrutture è da sempre un driver fondamentale non solo per Dubai ma per l'intero mercato degli EAU. Tra committenti pubblici e privati, si contano oltre 30.000 progetti attivi, ed in un Paese come questo, che è già lanciato verso la fase post-pandemia, è discriminante poter riavviare, tra i primi, canali diretti di comunicazione e collaborazione con i main contractors emiratini, per favorire collaborazione con le aziende italiane, anche di quelle piccole e medie, nei diversi segmenti: dalla progettazione ed engineering alla costruzione e realizzazione delle infrastrutture (hardware), a tutti i servizi (software) collegati all'attivazione e funzionamento degli hub aeroportuali in questo paese, incluso quelli di
prossima attivazione. Come ICE, con il fondamentale supporto della nostra Ambasciata e del Consolato Generale, stiamo lavorando per riattivare tali canali di business", ha aggiunto Amedeo Scarpa, direttore dell’Ufficio ICE di Dubai.
“Siamo molto felici come confindustriale di settore di presentare la nostra expertise e il nostro know how nell’ambito aeroportuale con le migliori competenze italiane di ingegneria, architettura e consulenza. Il campo degli aeroporti incrocia tantissime capacità tecniche e di contesto che le società partecipanti hanno applicato con straordinari risultati in Italia e in tantissimi Paesi nel mondo. Gli interventi delle società OICE nelle Conferenze tecniche della Fiera daranno la misura di come innovazione, digitalizzazione, sostenibilità e local content siano le chiavi del successo dell’offerta italiana nel mondo”, ha sottolineato Roberto Carpaneto, vicepresidente di OICE.
Presenti anche le aziende italiane la cui partecipazione è stata sostenuta dalla neo-costituita Associazione di imprese Airtech Italy.
















Fonte: Redazione
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
Media partnership

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie