20 Luglio 2024
[Testata sito web Giornale Diplomatico]
News
percorso: Home > News > Europa

Riunione Consiglio dei Ministri europei Giustizia e Interni con USA

21-06-2024 18:36 - Europa
GD - Bruxelles, 21 giu. 24 - La presidenza belga del Consiglio dell'Unione Europea ha ospitato oggi a Bruxelles la riunione ministeriale sulla Giustizia e gli Affari Interni dei Paesi dell’Unione, con i delegati degli Stati Uniti e hanno rilasciato alla conclusione dei lavori una dichiarazione congiunta.
Gli Stati Uniti erano rappresentati dal vice procuratore generale Lisa Monaco e dal sottosegretario alla Sicurezza interna Robert Silvers. L'Unione Europea era rappresentata dal commissario per gli Affari interni Ylva Johansson, dal ministro della Giustizia belga Paul Van Tichelt, dal ministro degli Interni Annelies Verlinden e dal segretario di Stato per l'Asilo e la Migrazione Nicole de Moor.
L'incontro ha ribadito i forti legami transatlantici e l'impegno comune a un dialogo continuo per garantire la cooperazione in materia di giustizia e affari interni, anche per quanto riguarda la criminalità organizzata transnazionale, il terrorismo, la migrazione irregolare e il sostegno all'Ucraina.
L'incontro ha confermato l'impegno per la cooperazione transatlantica dell’Unione Europea e degli Stati Uniti, indispensabile per affrontare la minaccia globale rappresentata dal traffico di droga, le droghe sintetiche, in particolare il fentanil che sono diventati uno dei canali di finanziamento del terrorismo internazionale.
L'Unione Europea e gli Stati Uniti hanno ribadito il sostegno all'Ucraina, che si sta difendendo dalla guerra di aggressione illegale e non provocata della Russia.
In coerenza e continuità con degli impegni assunti dai ministri della Giustizia del G7, hanno confermato gli sforzi per aiutare l’Ucraina a porre in essere tutte le misure necessarie per combattere la corruzione e per la ricostruzione dell'Ucraina.
I ministri hanno anche confermato la loro intenzione di proseguire gli sforzi congiunti per fornire sostegno all'Ucraina nel rafforzamento dello Stato di diritto, delle riforme della giustizia per agevolare il percorso di adesione dell'Ucraina all’Unione Europea.
È stato affrontato anche il problema delle migrazioni irregolari, in continuità con l'azione dell'Alleanza globale per la lotta al traffico di migranti lanciato nel novembre 2023, con l’obiettivo di combattere in modo più efficace il traffico di migranti e le reti di trafficanti di esseri umani che non esitano a mettere a rischio la vita di povere persone per assicurarsi profitti, incuranti delle tragedie che continuano a verificarsi specialmente nel mare Mediterraneo.
L'Unione Europea e gli Stati Uniti hanno ribadito l’impegno e la cooperazione per contrastare il terrorismo, la radicalizzazione e la diffusione di informazioni false sui social, attraverso una maggiore cooperazione e condivisione delle informazioni tra i servizi di intelligence dei Paesi europei e gli Stati Uniti.
Infine, entrambe le parti hanno confermato l’eliminazione di visti di viaggio per i cittadini europei e cittadini americani per poter viaggiare liberamente tra Stati Uniti e l’Area Schengen.
Ricordando i progressi compiuti finora e ribadendo la necessità di affrontare insieme le sfide globali attuali e future, l'Unione Europea e gli Stati Uniti si sono impegnati a proseguire il dialogo e hanno già fissato un nuovo incontro che si terrà in Polonia nella prima metà del 2025.

Ciro Maddaloni
Esperto di eGovernement internazionale


Fonte: Ciro Maddaloni
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
Media partnership
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie