27 Settembre 2021
[]
News
percorso: Home > News > Economia

Protocollo d'intesa commerciale tra Rep. San Marino e USA

13-05-2021 17:19 - Economia
Il segretario di Stato all’Industria, Fabio Righi
Il segretario di Stato all’Industria, Fabio Righi
GD - San Marino, 13 mag. 21 - Una intesa commerciale è stata sottoscritta tra la Repubblica di San Marino e gli USA. Il memorandum è stato sottoscritto tra l'Agenzia per lo Sviluppo Economico-Camera di Commercio e American Chamber of Commerce in Italy, alla presenza del segretario di Stato all’Industria, Fabio Righi, del presidente di Agenzia, Emanuel Colombini, e del direttore generale, Denis Cecchetti, di Simone Crolla, managing director di AmCham Italy, della console generale degli Stati Uniti d’America a Firenze, Ragini Gupta, e del consigliere per gli affari commerciali dell’ambasciata USA in Italia, Isabella Cascarano.
Il protocollo pone le basi per potenziare la collaborazione tra le due realtà volta a condividere esperienze, conoscenze e informazioni attraverso l’organizzazione e la promozione di attività a favore dei propri associati quali:
– l’organizzazione congiunta di workshop settoriali finalizzati a fornire informazioni specifiche e/o studi e analisi di settore volti a favorire la realizzazione di progetti di espansione imprenditoriale e opportunità di investimento nel territorio sammarinese e/o statunitense nonché di seminari, laddove possibile a cadenza annuale, di condivisione della visione strategica sulle rispettive economie e tendenze internazionali;
– la concessione reciproca del patrocinio gratuito a eventi e iniziative ritenute affini ai propri scopi e concordate di volta in volta;
– la riduzione delle quote associative per le aziende sammarinesi che intendano associarsi ad American Chamber of Commerce in Italy e allo stesso modo per quelle statunitensi che intendano associarsi ad Agenzia per lo Sviluppo Economico–Camera di Commercio.
Il segretario di Stato all’Industria, Fabio Righi, ha dichiarato: "Ho tenuto in modo particolare che la sottoscrizione di questo memorandum avvenisse nella sede istituzionale della mia Segreteria. Sono onorato e contento di poter formalizzare e avviare questo percorso in modo strutturato. Non solo quindi un accordo di amicizia, ma una collaborazione strategica e operativa, importante per dare nuovo impulso e slancio alle relazioni economiche tra i due Paesi".
Da parte sua il presidente dell'Agenzia, Emanuel Colombini, ha sottolineato "l’importanza e l’attrattiva del mercato statunitense nel panorama mondiale sono indiscusse, così come le opportunità che lo stesso offre per tutti coloro che intendono esplorare un nuovo percorso di internazionalizzazione o potenziare la propria presenza in un contesto già noto. Indiscussa è anche la nostra volontà di promuovere le opportunità del sistema sammarinese per gli investitori esteri. È con queste premesse che si è giunti alla firma odierna del Protocollo d’Intesa e l’Agenzia si farà parte attiva per definire quanto prima proposte concrete di collaborazione di interesse per le nostre rispettive realtà".
Il direttore generale dell'Agenzia, Denis Cecchetti, ha sottolineato che "la firma del Protocollo d’Intesa fra AmCham e Agenzia per lo Sviluppo Economico–Camera di Commercio di San Marino segna l’avvio di una nuova fase nelle relazioni economiche fra San Marino e gli Stati Uniti, di potenziamento delle collaborazioni fra le imprese dei due Paesi e l’opportunità concreta per sviluppare progetti congiunti nei rispettivi ambiti d’eccellenza. Questo momento rappresenta una grande opportunità per affrontare in maniera ancora più dinamica lo scenario post-pandemico internazionale".
Simone Crolla, managing director di AmCham Italy, ha rilevato: "Una firma importante quella di oggi, che va a rinsaldare il solido vincolo di amicizia tra la Repubblica e gli USA, un legame storico che risale addirittura ad Abramo Lincoln. Il più ricordato tra i presidenti americani era infatti cittadino onorario di San Marino. Un’amicizia dimostrata concretamente in tante occasioni, per citarne solo una: l’acquedotto di San Marino, inaugurato nel 1962, fu interamente finanziato dall’amministrazione USA. Con questo accordo, oltre all’auspicio di un’ulteriore crescita dei rapporti fra i due Paesi attraverso AmCham Italy, confermiamo l’intenzione reciproca di ricercare nuove opportunità sull’asse transatlantico, per favorire non solo un rapido superamento dell’attuale situazione di crisi globale, ma anche l’incremento delle relazioni politiche, economiche e culturali tra San Marino e gli Stati Uniti d’America".
La console generale USA, Ragini Gupta, ha ricordato che "proprio la scorsa settimana ha segnato il 160° anniversario della lettera che il presidente Abraham Lincoln scrisse ai Capitani Reggenti, accettando la cittadinanza onoraria conferitagli il 7 maggio 1861. Gli Stati Uniti sono a fianco della Repubblica di San Marino oggi come tante volte in passato. La firma del Protocollo d’Intesa tra l’AmCham e la Camera di Commercio di San Marino rappresenta un’altra pietra miliare nello storico rapporto tra Stati Uniti e San Marino".
La consigliere per gli affari commerciali dell’ambasciata USA in Italia, Isabella Cascarano ha sottolineato che "L'U.S. Commercial Service è estremamente soddisfatto dell’evento odierno. Il Protocollo d’Intesa tra l’AmCham e la Camera di Commercio di San Marino servirà a rafforzare ulteriormente i legami commerciali San Marino-USA, ampliando le possibilità di networking e partnership, creando maggiori opportunità".


Fonte: Redazione
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
Media partnership

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
Utilizziamo i cookies
www.giornalediplomatico.it utilizza cookie propri al fine di migliorare il funzionamento e monitorare le prestazioni del sito web e/o cookie derivati da strumenti esterni che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le tue preferenze, come dettagliato nella Cookie Policy. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. Cliccando sul pulsante ACCONSENTO, acconsenti all'uso dei cookie. Ignorando questo banner e navigando il sito acconsenti all'uso dei cookie. Se non desideri autorizzare l'utilizzo di tutti o una parte dei cookie, oppure se desideri approfondire l'argomento, consulta la
Cookie Policy - Privacy Policy
Accetta i cookies necessari