25 Ottobre 2020
[]
[]
News
percorso: Home > News > Farnesina

Niger: visita Del Re, confermata eccezionale dinamica delle relazioni bilaterali

16-10-2020 13:23 - Farnesina
GD - Niamey, 16 ott. 20 - In visita in Niger per la consegna di doni umanitari in risposta alle emergenze causate dalle recenti inondazioni, il viceministro degli Esteri e della Cooperazione Internazionale Emanuela Del Re è stata ricevuta in udienza dal presidente della Repubblica Issoufou ed ha incontrato il ministro degli Esteri Kalla Ankorau, il ministro della Pianificazione Aichatou Boulame Kane, e il ministro delle Emergenze umanitarie e della Gestione delle catastrofi naturali, Magogi Laouan, accompagnata da Marco Prencipe, ambasciatore d'Italia .
Del Re ha confermato il carattere strategico e prioritario della partnership tra Italia e Niger, che si esprime nei settori chiave della sicurezza, della cooperazione migratoria e della cooperazione allo sviluppo.
La visita ha confermato l'eccellente dinamica delle relazioni bilaterali italo-nigerine ulteriormente consolidatesi a seguito dell'apertura dell'Ambasciata d'Italia in Niger nel 2017 guidata dall'amb. Marco Prencipe e attraverso un intenso scambio di visite al più alto livello isituzionale, tra le quali, la prima visita in assoluto del Presidente del Consiglio italiano, Giuseppe Conte svoltasi in Niger nel 2019.
Nel corso della visita, Del Re ha proceduto alla consegna di materiale umanitario a Magagi Lauoan, ministro delle Emergenze Umanitarie e della Gestione delle Catastrofi, in risposta alla emergenza causata dalle recenti inondazioni in Niger. Nel ringraziare per la donazione italiana, il ministro nigerino ha evidenziato l’eccezionale gravità delle inondazioni di quest’anno che hanno causato nelle otto regioni del Niger 650.000 persone coinvolgendo 70,000 nuclei familiari e distruggendo circa 50,000 abitazioni di cui 8,000 a Niamey.
A margine della cerimonia di donazione del carico umanitario, il ministro per l’Azione Umanitaria Magagi Laouan, ha posto l’accento sui bisogni più urgenti, tra cui il contrasto alla malnutrizione e la necessità di rafforzare la prevenzione, preparazione e risposta del Paese ai rischi derivanti da fenomeni ambientali estremi (siccità, inondazioni).
I colloqui del viceministro Del Re hanno consentito di fare un tour d'horizon su stato e prospettive delle relazioni bilaterali, nonché di avere uno scambio di vedute sulla regione saheliana, con particolare focus sulle questioni di sicurezza alla luce dei recenti avvenimenti in Mali.
Del Re ha presentato il nuovo piano di azione migratorio in collaborazione con il Paese africano e con il sostegno delle Nazioni Unite. La visita della Vice Ministra Del Re a Niamey, a pochi giorni di distanza da quella della Ministra degli Esteri spagnola Gonzalez la scorsa settimana conferma Niamey quale partner imprescindibile dell’Unione Europea e dei suoi Paesi membri sulle questioni di sicurezza, migratorie e di sviluppo nella regione saheliana, di prioritario interesse geopolitico rappresentando una delle aree più instabili del continente africano.


Fonte: Redazione
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it