14 Giugno 2021
[]
News
percorso: Home > News > Persone

Ministro Guerini incontra vicepremier e ministro Difesa di Lettonia

10-06-2021 18:40 - Persone
GD - Roma, 10 giu. 21 - Il ministro della Difesa Lorenzo Guerini ha incontrato oggi a Roma il ministro della Difesa e viceprimo ministro della Lettonia, Artis Pabriks.
Un confronto franco e amichevole, il primo tra i due ministri dal 2018, incentrato su diversi temi di comune interesse: il Summit NATO che si svolgerà il 14 giugno di Bruxelles, durante il quale si discuterà di “NATO 2030 – un’agenda per il futuro”; Situazione Regionale sul Fianco Est e Sud della NATO, cooperazione bilaterale e industriale. In merito alle proposte del “NATO 2030 - un’agenda transatlantica per il futuro”, Guerini ha ribadito che l’Italia sostiene l’aggiornamento del concetto strategico e ritenendo ancora validi i tre compiti fondamentali della NATO.
“Siamo prossimi al Summit del 14 giungo che, come ho avuto modo di dire alla Ministeriale Difesa, segna un momento importante sia per l’adattamento dell’Alleanza che per il rafforzamento delle relazioni tra Alleati. La gestione delle crisi e la sicurezza cooperativa sono pilastri fondamentali per la sicurezza degli Alleati per prevenire e contrastare le azioni malevoli dei nostri avversari”, ha infatti affermato.
“Sono convinto", ha aggiunto, "dell’importanza che le revisioni strategiche dell’Unione Europea e della NATO avvengano in modo sinergico e complementare. La Difesa Europea rappresenta al contempo lo strumento per consentire l’autonomia d’intervento dell’Unione, ma anche per potenziare l’Alleanza Atlantica di cui rappresenta il pilastro europeo”.
Nel corso del colloquio Guerini ha sottolineato la situazione di grande instabilità del “fianco est” della NATO che impone di agire in maniera coesa, ricorrendo al multilateralismo e rafforzando le relazioni bilaterali. Inoltre si è auspicato che l’impegno dell’Italia nel sostenere la sicurezza sul fianco est, si traduca in un supporto alle decisioni che attengono altre direzioni strategiche.
I due Ministri si sono poi confrontati sulla cooperazione bilaterale tra Italia e Lettonia, che si sviluppa prioritariamente in ambito NATO e UE. In particolare, con riferimento all’Alleanza Atlantica, hanno convenuto sull’importanza delle attività di Air Policing nei Paesi Baltici. Un impegno radicato nel tempo, quello dell’Italia, per assicurare la difesa aerea dei cieli delle repubbliche baltiche, che proseguirà anche in futuro: “L’Italia continuerà ad onorare il suo impegno quale tangibile dimostrazione di solidarietà verso i Paesi dell’area baltica”, ha affermato Guerini ricordando l’attuale presenza militare italiana in Estonia, alla guida della missione NATO Air Policing, e in Lettonia, nell'ambito della Enhanced Forward Presence.
Sul tema della cooperazione industriale, tema evocato anche dal Ministro Pabriks, Guerini ha sottolineato l’importanza di un ulteriore sviluppo della cooperazione bilaterale, estendendola al comparto dell’industria di settore “anche attraverso accordi gov to gov che l’Italia ha recentemente implementato”.
“L’Italia auspica un più concreto sviluppo delle interlocuzioni fra i nostri due Paesi nella ricerca di soluzioni utili ad affrontare le sfide emergenti dall’attuale scenario socio-politico internazionale e dai mutamenti attesi per il futuro” ha concluso Guerini.


Fonte: Ministero della Difesa
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
Media partnership

Realizzazione siti web www.sitoper.it