17 Giugno 2024
[Testata sito web Giornale Diplomatico]
News
percorso: Home > News > Opinioni

Mercato USA è risorsa chiave per la crescita economica dell'Italia

18-08-2023 09:53 - Opinioni
Photo by Pierre Blaché on Unsplash Photo by Pierre Blaché on Unsplash
GD - Washington DC, 18 ago. 23 - Il mercato USA si conferma una risorsa chiave per la crescita economica dell'Italia. Gli Stati Uniti ricoprono una posizione cruciale per il commercio internazionale dell'Italia, essendo il principale partner commerciale del nostro Paese al di fuori dell'Europa. Nonostante la distanza geografica, il mercato statunitense svolge un ruolo centrale per la crescita e lo sviluppo economico dell'Italia. In termini di interscambio complessivo, solo la Germania supera gli Stati Uniti come partner commerciale primario dell'Italia. Ciò evidenzia l'importanza e la portata delle relazioni commerciali tra Italia e Stati Uniti.
La stagnazione economica in atto nell'economia di Germania e Francia sta presentando disagi per il commercio italiano in Europa. Di conseguenza, il mercato americano sta diventando sempre più importante per le aziende italiane al fine di compensare il calo degli scambi europei. Espandendo la loro presenza negli Stati Uniti, le imprese italiane possono mitigare le difficoltà incontrate in Europa e sfruttare le grandi opportunità offerte dal mercato americano.
Gli investimenti italiani negli Stati Uniti hanno un impatto significativo su entrambe le economie. Attualmente, 1.826 investitori italiani detengono partecipazioni in 3.519 aziende americane. Tali investimenti non solo contribuiscono alla creazione di posti di lavoro ma generano anche sostanziali ricavi. Le aziende italiane presenti negli Stati Uniti operano principalmente nel settore manifatturiero, in comparti come la meccanica strumentale, la metallurgia, l'informatica, l'elettronica, l'industria alimentare, l'automotive, la difesa, il commercio all'ingrosso e al dettaglio, e la ristorazione.
Diverse regioni italiane forniscono contributi significativi agli investimenti negli Stati Uniti. Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna e Piemonte sono motori cruciali della crescita economica e svolgono un ruolo chiave nel promuovere le relazioni economiche bilaterali tra Italia e Stati Uniti. Queste regioni dimostrano l'impegno dell'Italia nell'espandere la propria presenza e i propri investimenti nel mercato americano.
Contrariamente alla percezione comune, l'Italia detiene un volume di investimenti negli Stati Uniti superiore rispetto agli investimenti americani in Italia. Ciò indica la fiducia dell'Italia nel mercato americano e nelle sue potenzialità di crescita. Le imprese italiane hanno riconosciuto le opportunità offerte dagli Stati Uniti e vi hanno effettuato investimenti sostanziali, generando un saldo positivo.
Gli scambi bilaterali tra Italia e Stati Uniti hanno raggiunto nuove vette, con un volume totale di 117,3 miliardi di dollari in beni e servizi nel 2022. Si tratta di un incremento notevole, guidato principalmente dalla crescita delle esportazioni italiane verso gli Stati Uniti. La solida relazione commerciale bilaterale tra i due Paesi contribuisce in modo significativo alle rispettive economie, indicando una partnership reciprocamente vantaggiosa.
Le piccole e medie imprese manifatturiere italiane sono esortate a investire e potenziare le proprie strutture per sfruttare le opportunità presentate dal mercato americano. Investendo in ricerca, sviluppo e innovazione, queste imprese possono posizionarsi per la crescita e il successo negli Stati Uniti. Il mercato americano offre un'ampia base di consumatori e diverse opportunità di business che possono trainare l'espansione e la competitività delle imprese manifatturiere italiane.
Miami e il Sud della Florida, insieme ad Austin in Texas, sono emersi come attrattivi hub tecnologici per startup e aziende high-tech. Queste aree offrono ambienti favorevoli all'innovazione tecnologica, alimentando ecosistemi vivaci di attività imprenditoriale. La concentrazione di talenti, risorse e infrastrutture di supporto in questi hub tecnologici li ha resi destinazioni sempre più attraenti per startup italiane e imprese tech orientate alla crescita delle loro operazioni negli Stati Uniti.
La Florida, in particolare, si sta affermando come il principale mercato degli Stati Uniti per capitale raccolto e investimenti di venture capital. Negli ultimi anni, la Florida ha registrato una crescita significativa, attraendo investitori e imprenditori. Il favorevole ambiente imprenditoriale dello Stato, insieme al suo robusto ecosistema di venture capital, ha posizionato la Florida come destinazione di punta per aziende innovative alla ricerca di finanziamenti e supporto per le loro iniziative di crescita.

Carmelo Cutuli
CESTI Centro Studi sull’Internazionalizzazione



Fonte: Carmelo Cutuli
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
Media partnership
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie