17 Luglio 2024
[Testata sito web Giornale Diplomatico]
News
percorso: Home > News > Made in Italy

Made in Italy: export agroalimentare in forte crescita, boom di vino

05-08-2023 11:20 - Made in Italy
Photo by Jakub Kapusnak on Unsplash Photo by Jakub Kapusnak on Unsplash
GD - Roma, 5 ago. 23 - I prodotti simbolo della Dieta Mediterranea come il vino, la pasta e l'ortofrutta fresca stanno vivendo un vero e proprio boom, conquistando i primi posti tra le specialità italiane più vendute all'estero.
È quanto emerge da una analisi condotta da Coldiretti e Filiera Italia, basata sui dati ISTAT sul commercio estero nel primo quadrimestre del 2023.
I risultati di questa analisi sono straordinari: le esportazioni agroalimentari Made in Italy hanno registrato un aumento dell'11% rispetto all'anno precedente, un risultato senza precedenti che testimonia l'apprezzamento crescente per i prodotti italiani nel mercato internazionale.
Tra i principali Paesi acquirenti, la Francia si è distinta con un balzo del 19%, seguita dalla Germania (+12%), dalla Gran Bretagna (+12%) e dagli Stati Uniti (+3%). In termini di valore complessivo, la Germania rimane il principale mercato di sbocco per l'alimentare italiano nel primo quadrimestre, con un valore di 2,6 miliardi di euro, seguita dagli Stati Uniti con 2,1 miliardi di euro, che superano la Francia piazzandosi al terzo posto con 2 miliardi di euro.
A livello globale, il vino si conferma il campione dell'export tricolore con un valore di 7,9 miliardi di euro nel 2022, grazie a una crescita del 10% delle vendite all'estero. Al secondo posto si posizionano la pasta e gli altri derivati dai cereali con 7,8 miliardi di euro, mentre la frutta e la verdura fresca occupano la terza posizione con 5,7 miliardi di euro di export. Seguono l'ortofrutta trasformata con 4,8 miliardi di euro, i formaggi con 4,4 miliardi di euro, l'olio extravergine di oliva con 1,8 miliardi di euro e i salumi con 0,9 miliardi di euro.
Questo fenomeno è stato oggetto di discussione durante il Summer Fancy Food 2023, il più importante evento fieristico mondiale dedicato alle specialità alimentari, che si è tenuto a New York. Durante l'evento è stata inaugurata la prima esposizione del Made in Italy tarocco a tavola, che ha evidenziato le più grottesche imitazioni delle specialità italiane scoperte negli Stati Uniti, le quali tolgono spazio e valore ai veri prodotti italiani.
L'impatto globale del fenomeno dell'Italian Sounding è in costante crescita, con un aumento del 70% negli ultimi dieci anni, mettendo in luce l'importanza di contrastare il fenomeno del falso Made in Italy, che raggiunge oggi un valore di 120 miliardi di euro, registrando un aumento record del 70% nell'ultimo decennio: più di due prodotti italiani su tre venduti nel mondo sono falsi.
Per preservare l'autenticità dei prodotti italiani all'estero, è essenziale sostenere e valorizzare i ristoranti italiani che rappresentano un punto di riferimento per coloro che desiderano gustare la vera cucina italiana. Per contrastare questa tendenza e preservare l'autenticità dei prodotti italiani all'estero, è fondamentale l'efficacia dei sistemi di certificazione.
La difesa dell'autenticità dei prodotti italiani all'estero richiede pertanto l'impegno di tutti: produttori, ristoratori, istituzioni e consumatori. Solo attraverso una maggiore consapevolezza e un sostegno concreto ai veri prodotti italiani sarà possibile contrastare il fenomeno del falso Made in Italy e garantire che l'eccellenza culinaria del nostro Paese continui a brillare nel mondo.

Fonte: Redazione
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
Media partnership
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie