19 Maggio 2024
[Testata sito web Giornale Diplomatico]
News

IIC Lisbona: concerto Canta Napoli Internazionale del Duo EbbaneSis

26-05-2023 16:04 - Arte, cultura, turismo
GD - Lisbona, 26 mag. 23 - L’Istituto Italiano di Cultura di Lisbona martedì 6 giugno, alle ore 21.00, presenta all’Auditorio del Centro Cultural de Belém il concerto "Canta Napoli Internazionale" del Duo EbbaneSis, con Viviana Cangiano alla voce e Serena Pisa alla voce e chitarra.
Swing, pop, rock, canzone classica napoletana. Una contaminazione creativa e un sorprendente stile musicale che travolge e rapisce lo spettatore.
Il Duo EbbaneSis è un concentrato di bravura e amore per la musica che traspare ad ogni loro esibizione. Interpreti appassionate con una solida preparazione musicale, sono capaci di spaziare dai classici della canzone napoletana ai grandi successi pop-rock internazionali, rivisitati e arrangiati per chitarra e voci.
EbbaneSis: una parola che unisce due termini della Parlesia, "e bbane", che significa soldi, e "sis", sorelle. La Parlesia è lo slang napoletano parlato dai musicisti, che ha radici molto antiche ma, come ogni lingua viva, è in continua evoluzione.
Il progetto nasce nel 2017, in seguito a una serie di collaborazioni professionali come attrici e musiciste. La formazione a due voci e una chitarra fa le sue prime apparizioni su Facebook, presentando intriganti rivisitazioni di classici della canzone napoletana, ma anche di celebri brani di musica leggera cantati in dialetto partenopeo: è il caso di Carmela, che ha superato le 400.000 visualizzazioni e soprattutto Bohemian Rhapsody dei Queen, che ne ha registrate oltre 2.000.000, diventando un autentico caso mediatico. Un fenomeno web, insomma, ma con tanta sostanza musicale.
Da questa prima esperienza on-line nasce lo spettacolo Transleit, una sintesi della loro maestria e del loro repertorio. Ecco, quindi, proposti dal vivo alcuni fra i più grandi classici della canzone napoletana come "Reginella", "‘O sarracino", "‘O zappatore", "‘A rumba d’‘e scugnizze" e "‘O sole mio", rivisitati in un vaudeville nel quale una componente importante gioca la vis comica delle due artiste.
Dopo le collaborazioni con lo scrittore Maurizio De Giovanni e con Elena de Curtis, nipote del principe della risata Totò, hanno ottenuto riscontri positivi da maestre della tradizione napoletana come Isa Danieli, Lina Sastri e Teresa De Sio. Fedeli alla formula dei loro inizi, affiancano alla tradizione musicale della città d’origine un repertorio internazionale cucinato in salsa partenopea, sempre rispettoso dei significati originari dei pezzi proposti. “Billie Jean di Michael Jackson, trasportato sotto un Vesuvio di sarcasmi e sensualità femminili, di classe e misura vocali, si tramuta infatti in un’emozione magnifica, scintillante”, scrive la critica, che definisce le EbbaneSis “coraggiose e intelligenti innovatrici del cantar bene”.
Il Duo parte alla volta di un tour nazionale e internazionale, esibendosi anche in Francia, Germania, Russia, Svezia e Arabia Saudita, paese dove per la prima volta due donne europee sono salite su un palco per una performance pubblica. In seguito al grande successo dello spettacolo, esce per l’etichetta Soundfly l’omonimo album Transleit, vera e propria sintesi della loro maestria e del loro repertorio, registrato nell'Auditorium Novecento di Napoli, uno degli studi di registrazione più antichi d'Europa. Un lavoro che punta su suoni acustici essenziali e di classe che, uniti a giochi vocali e alla polifonia strepitosa, producono una scaletta di qualità altissima, ricca di colpi di genio. Una raccolta di dieci brani tradotti in Napoletano, lingua universale, frutto delle contaminazioni più varie, capace di comunicare oltre i confini regionali.
Il direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di Lisbona, Stefano Scaramuzzino, ha detto: “Abbiamo scelto il duo EbbaneSis in quanto emblematico della tendenza nella musica italiana contemporanea a riscoprire i grandi classici del passato senza timore di rivisitazioni originali. Questo coraggio è stato premiato dall’attenzione di pubblico e critica in Italia e ci auguriamo che anche il Portogallo venga trascinato dai ritmi swing, pop e rock di Serena e Viviana, nonché da un’interpretazione appassionata e coinvolgente”.


Fonte: Redazione
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
Media partnership
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie