08 Maggio 2021
[]
News

IIC Berlino: "Fratello minore", omaggio alla figura di Peter Brasch

01-05-2021 15:28 - Arte, cultura, turismo
GD - Berlino, 1 mag. 21 - L'Istituto Italiano di Cultura di Berlino, per la serie "#italialegge", presenta Stefano Zangrando, "Kleiner Bruder. Leben, Lieben, und Werke des Peter B"., traduzione: Michaela Heissenberger, Eulenspiegel Verlag 2020, ossia "Fratello minore. Sorte, amori e pagine di Peter B., Arkadia 2018". Stefano Zangrando sarà in dialogo con Ingo Schulze. L'evento si terrà il 4 maggio, alle ore 19, via Zoom, cliccando al link: https://iicberlino.zoom.us/j/94839293940?pwd=WTVzU2VZSUlLQ3JFVHZoZnU2TnZxdz09#success
In italiano e tedesco con traduzione simultanea.
"Fratello minore" è un omaggio alla figura di Peter Brasch, scrittore, artista berlinese. Stefano Zangrando si mette sulle sue tracce e intervista persone a lui vicine. Da questi incontri scaturisce il ritratto di un uomo ribelle e logorato dai contrasti nella propria famiglia e nei due stati tedeschi. Questa biografia rivisitata e romanzata dall’autore è un ritratto della scena artistica di Prenzlauer Berg in cui Peter Brasch stesso viveva.
Stefano Zangrando nasce a Bolzano nel 1973 ed è attualmente docente, autore e traduttore. È membro fondatore del Seminario Internazionale sul Romanzo presso l’Università di Trento e co-presidente dell’Unione Autrici e Autori del Sudtirolo. Nel 2009 ha ottenuto il riconoscimento Premio esordienti del Premio italo-tedesco per la traduzione letteraria. L’autore vive e lavora attualmente fra il Trentino Alto Adige e Berlino.
Ingo Schulze, nato a Dresda nel 1962, vive e lavora a Berlino. Studi universitari di filologia classica e germanistica a Jena. Opere in prosa pubblicate: 33 Augenblicke des Glücks (1995), Simple Storys (1998), Neue Leben (2005), Handy - Dreizehn Geschichten in alter Manier (2007), Was wollen wir? (2009), Orangen und Engel (2010, tutte edite da Berlin Verlag). Tradotto in 30 lingue, in italiano da Mondadori e Feltrinelli. Ha recentemente pubblicato il romanzo Die rechtschaffenen Mörder (S. Fischer 2020). Riconoscimenti: Premio Joseph-Breitbach (2001), Premio Peter-Weiss (2006), Premio della fiera del libro di Lipsia 2007, Premio Bertolt-Brecht di Augsburgo 2013, The Manhae Grand Price of Literature (Süd-Korea).


Fonte: Redazione
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
Media partnership

Realizzazione siti web www.sitoper.it