16 Ottobre 2021
[]
News
percorso: Home > News > Made in Italy

ICE Amman: notizie su interscambio, statistiche, eventi, promozione e opportunità business

11-10-2021 19:23 - Made in Italy
GD - Amman, 11 ott. 21 - L'ICE Agenzia di Amman segnala una serie di notizie su interscambio, statistiche, eventi, promozione e opportunità business dalla Giordania, Palestina e Iraq.
- Italian Design Day in Amman - Grande attenzione e successo di pubblico per l'apertura, il 9 ottobre allo Sweifieh Village, dell'Italian Design Day ad Amman, collegato all'evento globale a tema annuale lanciato nel 2017 dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, in collaborazione e con il patrocinio del Ministero della Cultura.
L'IDD con il suo un ampio programma di eventi promozionali realizzato dalla rete di Ambasciate, Consolati e Uffici ICE all'estero si è affermato negli anni come uno strumento efficace a supporto della promozione del design e dell'internazionalizzazione di un settore industriale strategico per l'export italiano.
Il tema dell'Italian Design Day 2021 è “Progetto e materiali: nuove sfide per il recupero sostenibile del Made in Italy” ed è strettamente legato alla capacità propositiva del design italiano e al “sistema Made in Italy” allargato di pensare scenari di sviluppo sempre nuovi, capaci di superare la retorica autoreferenziale e di mantenere al centro dell'offerta il miglioramento della nostra vita e la tutela del pianeta.
L'edizione di Amman, organizzata dall'Ambasciata d'Italia e dall'Agenzia ICE Ufficio di Amman (ITA), che prosegue fino al 12 ottobre, è incentrata sulla mostra artistica “I disegni di Vico Magistretti” (allestita anche a Ramallah, per il Design Day Palestine, da Consolato Generale a Gerusalemme e Agenzia ICE Ufficio di Amman), nata per celebrare il centenario della nascita (6 ottobre 1920/2006) del famoso Architetto e Designer ricordato come "il Grande Semplice". L'Ambasciatore Fabio Cassese ha ricordato che "Magistretti ha lavorato con importanti aziende, come Artemide, Campeggi, Cassina, De Padova, Flou, Fontana Arte, Fritz Hansen, Kartell, Olivari, Oluce, Poggi, Schini Mobili Cucine e Gebrüder Thonet Vienna".
A supporto della mostra, curata insieme a Dar Art Agency, la presenza di cinque showroom che hanno uno spazio dedicato all'esposizione di oggetti di design, accessori dei più importanti marchi italiani presenti nel Paese, occasione promozionale-commerciale del design Made in Italy per essere sequestrati ad Amman: Maraqa, Elite, Andreas Design, Majestic Home, La Casa. Brand rappresentati più importanti: Natuzzi, Cattelan Italia, Alf Italia, Kartell, Promemoria, Giorgetti, Poltrona Frau, Cassina, B&B Italia, Poliform, Flexform, Molteni&C, Moroso, Porada, Tribù, Paola Lenti, Salvatori Desiree & C, 61 Point100, ZANOTTA, SABA, MINIFORMS, ADRIANI&ROSSI, DITRE ITALIA, MAGIS, MISURAEMME, ATMOSPHERA. "Una opportunità promozionale e commerciale immancabile per il design Made in Italy, che segna la ripartenza alla grande delle nostre attività in presenza ad Amman", ha aggiunto Cassese.
Partner dell'evento: Vespa Jordan, Rotormotor Energica, Caffè Barbera, Telegraph Drugstore co. con Acqua San Pellegrino, Select Shoppe, Acqua San Benedetto, Nina pizza, Italiment, Tareq Zuaiter & Sons and Omar Sartawi Jameed Chocolate.
- Made in Italy +26,3% in Giordania nel primo semestre 2021 - L'Italia, nel primo semestre 2021 secondo i dati EuroStat, ha approvvigionato la Giordania per 230,9 milioni € rispetto ai 182,6 milioni € dello stesso periodo 2020, segnando un +26,3%: perle fini, pietre e metalli preziosi e lavori di tali metalli con 51,6 milioni € hanno raggiunto la prima posizione per effetto di un +221,3%, a seguire macchine, apparecchi e congegni meccanici con 40,4 milioni € -0,2%, risalita significativa per apparecchi e materiale elettrico con 14,3 milioni €/+54,3%, mobili con 9,7 milioni €/ +28%, materie plastiche e lavori di tali materie in quinta posizione con 8,8 milioni €/+13,4%.
Tra i prodotti italiani esportati in Giordania nel periodo gennaio-giugno 2021, hanno segnato incrementi rilevanti nei gusti e nelle preferenze di acquisto di consumatori/importatori/produttori locali: strumenti ed apparecchi medico-chirurgici milioni €/+30,2% rispetto allo stesso periodo 2020, prodotti farmaceutici 8,1 milioni €/+12,9%, cereali 6 milioni €/+19,5%, prodotti ceramici 4 milioni €/+52,6%, vetture automobili motocicli 3,3 milioni €/+83,1%, preparazioni alimentari diverse 3,2 milioni €/+32%, pitture e vernici 2,7 milioni €/+62,8%, gomma e prodotti di gomma 2,2 milioni €/+228%, calzature 1,5 milioni €/+15%, alimenti preparati per animali 1,3 milioni €/+13,9, cementi 1,2 milioni €/+205,6%.
- Made in Italy +1,4% in Iraq, nel primo semestre 2021 - L'Italia, nel periodo secondo i dati EuroStat, ha approvvigionato l'Iraq per 244,4 milioni € rispetto a 240,9 milioni € dello stesso periodo 2020, realizzando una crescita di +1,4%: macchine apparecchi e congegni meccanici con 73,3 milioni € hanno mantenuto la prima posizione nonostante un -11,9%, a seguire apparecchi e materiale elettrico 60,5 milioni €/-5,7%, lavori di ghisa ferro/acciaio con 22,7 milioni €/+7,3%, strumenti ed apparecchi medico-chirurgici con 11,4 milioni € e una crescita importante di +87,3%, e prodotti farmaceutici in quinta posizione con 10,4 milioni €/+16%.
Tra i prodotti italiani esportati in Iraq, nel periodo gen/giu 2021 hanno segnato balzi importanti nei gusti e nelle preferenze di acquisto di consumatori e produttori locali: materie plastiche e lavori in plastica con 5,4 milioni € realizzando una crescita di +45,7% rispetto allo stesso periodo del 2020, prodotti per profumeria e preparazioni cosmetiche 5,3 milioni €/+68,5%, marmo/travertino e lavori di questi materiali 3,2 milioni €/+93,2%, prodotti ceramici 2,9 milioni €/+68%, carta e cartone 1,8 milioni €/+40,2%, in evidenza alberi e piante vive con 1,6 milioni € e un balzo di +252,5% cosi come adesivi/colle 1,4/+53,9%, giocattoli/giochi 1,2 milioni €/+67,1% e soprattutto utensili/utensileria 1 milioni €/+280,1%.
- Made in Italy +29,5% nei Territori palestinesi, nel primo semestre 2021 - L'Italia, nel periodo gennaio-giugno 2021 secondo i dati EuroStat, ha approvvigionato i Territori Palestinesi per 16,9 milioni € rispetto a 13 milioni € dello stesso periodo 2020, realizzando una crescita di +29,5%: vetture automobili con 4,3 milioni € hanno mantenuto la prima posizione con un confortante +53,7%, a seguire prodotti di panetteria e pasticceria con 3 milioni €/+6,2%, cacao e sue preparazioni con 2,6 milioni €/+7,3% e soprattutto apparecchi e materiale elettrico con 2 milioni € e una crescita importante di +177,13%, macchine, apparecchi e congegni meccanici in quinta posizione con 1,3 milioni €/-5,5%.
Per ogni approfondimento sulle opportunità del mercato giordano, iracheno e palestinese, contattare l'ufficio ICE di Amman all'indirizzo amman@ice.it .


Fonte: ICE Amman
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
Media partnership

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
Utilizziamo i cookies
www.giornalediplomatico.it utilizza cookie propri al fine di migliorare il funzionamento e monitorare le prestazioni del sito web e/o cookie derivati da strumenti esterni che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le tue preferenze, come dettagliato nella Cookie Policy. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. Cliccando sul pulsante ACCONSENTO, acconsenti all'uso dei cookie. Ignorando questo banner e navigando il sito acconsenti all'uso dei cookie. Se non desideri autorizzare l'utilizzo di tutti o una parte dei cookie, oppure se desideri approfondire l'argomento, consulta la
Cookie Policy - Privacy Policy
Accetta i cookies necessari