08 Maggio 2021
[]
News
percorso: Home > News > Economia

G20 finanziario al lavoro su misure comuni di rilancio, sanità e clima

09-04-2021 19:29 - Economia
GD Roma, 9 feb. 21 - (FeBAF) - Un’analisi dell’economia globale e delle azioni intraprese a favore della ripresa economica e di una crescita più sostenibile, supporto ai paesi più vulnerabili, tassazione internazionale e temi relativi al settore finanziario. Sono i punti principali del secondo incontro dei Ministri delle Finanze e dei Governatori delle Banche Centrali del G20, “capitolo” finanziario del principale forum di cooperazione economica e finanziaria globale, tenutosi come ogni anno nell’ambito degli Spring Meetings del Fondo Monetario Internazionale.
Gli impegni sono inseriti nel Comunicato ufficiale. Dopo la contrazione del 2020, l’economia globale ha mostrato miglioramenti, si legge nel comunicato, per l’inizio delle campagne di vaccinazione e per le politiche di supporto all’economia. Ciononostante, la ripresa è caratterizzata da incertezza e da differenze. In questo contesto, Ministri e Governatori hanno rinnovato il loro impegno per evitare prematuri ritiri delle misure e riaffermato la volontà di utilizzare tutti gli strumenti normativi disponibili fino a quando sarà necessario.
Il G20 rinnova inoltre – alla viglia del Global Health Summit in programma il 21 maggio - il proprio impegno per rafforzare i sistemi sanitari globali e rendere la distribuzione dei vaccini equa, efficace e accessibile a tutti. Il cambiamento climatico e la protezione dell’ambiente sono stati riconosciuti come sfide urgenti e il Gruppo di Studio sulla Finanza Sostenibile si rilancia in Gruppo di Lavoro su iniziativa della Presidenza italiana, co-presieduto da Cina e USA. Sul supporto ai paesi più vulnerabili, il G20 ha incaricato il FMI di fare una proposta per una ulteriore allocazione generale dei Diritti Speciali di Prelievo (Special Drawing Rights - SDR) di 650 miliardi di dollari, per venire incontro ai bisogni finanziari di lungo periodo e integrare le riserve finanziarie.
È stata inoltre concordata una nuova estensione – per arrivare a dicembre 2021 – della sospensione del servizio sul debito (DSSI). l partecipanti sono concordi nel cooperare per un sistema di tassazione internazionale equo e sostenibile e intendono raggiungere un accordo entro luglio. Due i rapporti del Financial Stability Board sulla regolamentazione finanziaria presentati all’incontro. Il primo, sull’impatto futuro delle misure implementate per contrastare la crisi da COVID-19. Il secondo, sugli effetti della riforma “too-big-to-fail”. Il confronto su tutti questi argomenti culminerà nella terza riunione ufficiale in programma il 9-10 luglio a Venezia.


Fonte: FeBAF
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
Media partnership

Realizzazione siti web www.sitoper.it