16 Ottobre 2021
[]
News
percorso: Home > News > Economia

FAO-Svizzera: premi innovazione al Forum Mondiale su Alimentazione

01-10-2021 18:04 - Economia
GD - Roma, 1 ott. 21 - La FAO Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura e il Governo Federale Svizzero hanno annunciato i vincitori dell'edizione 2021 del Premio internazionale annuale per l'Innovazione per Sistemi alimentari sostenibili, un'iniziativa intesa a incoraggiare e premiare l'innovazione e gli imprenditori capaci di realizzare progetti di rilievo nel settore agricolo.
I premi sono stati annunciati nel corso di una cerimonia virtuale a cui hanno partecipato il Direttore Generale della FAO, QU Dongyu, e Christian Hofer, Direttore Generale dell'Ufficio federale per l'Agricoltura della Svizzera. La cerimonia si è tenuta il primo giorno dell'evento faro (1-5 ottobre 2021) del World Food Forum, un movimento guidato dai giovani per trasformare i sistemi alimentari attraverso un approccio di rete.
Il premio principale, dal titolo Digitalizzazione e Innovazione per Sistemi Alimentari Sostenibili, è conferito per le innovazioni che producono vantaggi su più livelli della catena di approvvigionamento e rafforzano il legame tra agricoltori e consumatori.
Un secondo premio è conferito per le Innovazioni che contribuiscono all'emancipazione dei giovani nei sistemi agricoli e alimentari. Ogni premio, del valore di 30.000 dollari, consentirà ai vincitori di far evolvere la propria attività imprenditoriale.
Il premio di quest'anno per la Digitalizzazione e l'innovazione per sistemi alimentari sostenibili è stato conferito a Ifarm360, una start-up che permette agli investitori di destinare microfinanziamenti diffusi ai piccoli agricoltori del Kenya. Oltre a un accesso ai finanziamenti, Ifarm360 offre ai piccoli agricoltori un servizio di consulenza e supervisione sui raccolti, nonché strumenti e attrezzature agricoli come, per esempio, kit per l'irrigazione a energia solare. Ifarm360 mette in contatto i piccoli produttori agricoli, gli investitori interessati a progetti di crowdfunding e gli acquirenti dei prodotti, creando un modello imprenditoriale capace di fornire reciproci vantaggi a tutti i soggetti coinvolti.
Una speciale menzione è andata a Enveritas, che ha utilizzato le tecnologie digitali e l'innovazione digitale per eseguire una verifica della sostenibilità dei piccoli coltivatori di caffè poco organizzati e poco serviti a livello mondiale.
Il premio Innovazioni che contribuiscono all'emancipazione dei giovani nei sistemi agricoli e alimentari è andato quest'anno a due progetti, che hanno ricevuto entrambi un punteggio elevato da parte del Comitato di selezione.
Access Agriculture AISBL è stato premiato perché permette a singoli giovani o a gruppi di giovani di utilizzare la tecnologia solare per permettere la visione di video formativi creati dagli agricoltori per gli agricoltori nelle lingue locali in villaggi isolati privi di elettricità, di accesso a Internet e con scarsa ricezione. Access Agriculture collabora con le comunità locali nel Sud globale, avendo tra l'altro come obiettivo quello di migliorare l'ambiente facendo affidamento sui principi dell'agroecologia.
Il premio è stato conferito a pari merito pure a Bountifield International, una società che offre ai giovani residenti nelle zone rurali nuove opportunità come imprenditori specializzati in tecnologie post-raccolta che consentono di fornire agli agricoltori, dietro commissione, un servizio per la lavorazione, conservazione e vendita dei raccolti. Il modello di Bountifield, denominato "l'azienda in una scatola", mette a disposizione di questi giovani le tecnologie necessarie, nonché l'accesso ai finanziamenti e alle informazioni utili per aggiungere valore al settore agroalimentare, ridurre le perdite alimentari e stimolare la crescita nelle zone rurali del continente africano.
Il Direttore Generale della FAO, Qu Dongyu, si è congratulato con i vincitori, aggiungendo che il premio "mette in luce l'importanza dell'innovazione e dei giovani come risorse indispensabili per portare avanti la trasformazione dei sistemi agroalimentari. La FAO sta lavorando per coinvolgere i giovani dando loro gli strumenti per trasformare i nostri sistemi agroalimentari".
"Desidero esprimere al Governo della Svizzera il mio apprezzamento per l' efficace collaborazione, che ha consentito di raggiungere questi risultati straordinari. Essa rappresenta inoltre un'occasione per ribadire il valore del nostro obiettivo condiviso, vale a dire stimolare l'individuazione di soluzioni rivoluzionarie grazie all'apporto di approcci e persone innovativi", ha aggiunto.
Christian Hofer, Direttore Generale dell'Ufficio Federale Svizzero per l'Agricoltura, ha dichiarato che "il Premio internazionale Svizzera-FAO per l'Innovazione ha lo scopo di riconoscere il merito di progetti già esistenti che si sono dimostrati vincenti e hanno il potenziale di avanzare verso altri livelli dei sistemi alimentari o avere ricadute positive su di essi. Questo tipo di sostegno è importante perché per trasformare i sistemi alimentari c'è bisogno di un numero più consistente di progetti innovativi funzionanti".
"Sono convinto che un cambiamento in senso trasformativo è possibile soltanto se si ricerca il coinvolgimento dei giovani e se si sfrutta il potenziale della digitalizzazione nel settore agricolo e alimentare", ha concluso.
La FAO e il Governo Federale Svizzero hanno lanciato i premi per la prima volta nel 2018, per incoraggiare l'innovazione riconoscendo pubblicamente le migliori prassi nel campo dell'alimentazione e dell'agricoltura sostenibili. Ogni anno singoli individui, società private e istituzioni sono invitati a presentare la propria candidatura per un'innovazione che contribuisce al conseguimento dell'Obiettivo di sviluppo sostenibile 1 (Fame zero). Quest'anno i premi sono stati inseriti nel contesto dell'evento faro del Forum mondiale sull'alimentazione, che celebra le azioni guidate dai giovani e rafforza la consapevolezza dei cittadini, ne incoraggia il coinvolgimento e contribuisce a mobilitare risorse allo scopo di trasformare i sistemi alimentari.


Fonte: FAO
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
Media partnership

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
Utilizziamo i cookies
www.giornalediplomatico.it utilizza cookie propri al fine di migliorare il funzionamento e monitorare le prestazioni del sito web e/o cookie derivati da strumenti esterni che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le tue preferenze, come dettagliato nella Cookie Policy. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. Cliccando sul pulsante ACCONSENTO, acconsenti all'uso dei cookie. Ignorando questo banner e navigando il sito acconsenti all'uso dei cookie. Se non desideri autorizzare l'utilizzo di tutti o una parte dei cookie, oppure se desideri approfondire l'argomento, consulta la
Cookie Policy - Privacy Policy
Accetta i cookies necessari