07 Dicembre 2022
[Testata sito web Giornale Diplomatico]
News
percorso: Home > News > Ambasciate

Dialoghi Italo Francesi per Europa: un anno dal Trattato del Quirinale

23-11-2022 18:18 - Ambasciate
Amb. Christian Masset Amb. Christian Masset
Amb. Emanuela D'Alessandro Amb. Emanuela D'Alessandro
GD - Roma, 23 nov. 22 – Un anno dal Trattato del Quirinale e il suo impegno nei confronti dei giovani: se n'è parlato oggi durante l'evento conclusivo della quinta edizione dei Dialoghi Italo – Francesi per l'Europa a Roma.
Si è svolto oggi a Roma, all'Ambasciata di Francia a Roma, l'evento conclusivo della quinta edizione dei “Dialoghi Italo – Francesi per l'Europa” dal titolo “Il Trattato del Quirinale e il suo impegno nei confronti delle giovani generazioni”. I Dialoghi Italo – Francesi per l'Europa sono un'iniziativa lanciata nel 2018 dalle Università Sciences Po di Parigi e Luiss Guido Carli di Roma, in collaborazione con The European House – Ambrosetti.
In occasione del primo anniversario del Trattato tra la Repubblica italiana e la Repubblica francese per una cooperazione bilaterale rafforzata, firmato il 26 novembre 2021, i Dialoghi italo-francesi per l'Europa hanno voluto celebrare questa ricorrenza con un incontro dal titolo “Il Trattato del Quirinale e il suo impegno nei confronti delle giovani generazioni”. Nato con l'obiettivo di favorire una migliore conoscenza delle rispettive società civili, il Trattato del Quirinale pone al centro i giovani in un'ottica di cittadinanza europea, incoraggiandone la mobilità, introducendo il servizio civile italo-francese e favorendo un maggiore scambio di ricercatori tra università. Questo per porre le condizioni concrete per una vera cittadinanza europea in cui i giovani di domani si possano riconoscere e di cui possano farsi promotori.
“Oggi, in un mondo che diventa sempre più complesso e interconnesso, l'unica strada per difendere i nostri valori e i nostri interessi comuni è l'approfondimento della cooperazione e una maggiore integrazione a livello bilaterale ed europeo. Ad uscirne rafforzate non saranno solo le relazioni fra Italia e Francia, ma anche l'unione di cui l'Europa ha più bisogno: quella dei giovani. Non è retorica dire che sono i giovani la nostra risorsa più importante e che il nostro futuro è nelle loro mani”, ha dichiarato l'ambasciatore d'Italia in Francia, Emanuela D'Alessandro.
“La gioventù è un elemento cruciale del Trattato del Quirinale. È innanzitutto attraverso la creazione di una cultura comune tra i giovani dei nostri Paesi che si costruisce la forza delle relazioni di oggi e di domani. Quest'anno, grazie al trattato, abbiamo già compiuto progressi concreti, sia con la firma della dichiarazione d'intenti per il rafforzamento della cooperazione bilaterale nel settore delle politiche giovanili, primo passo del servizio civile congiunto, sia con i 4 nuovi accordi tra università e con l'avvio di due campus sulle professioni tra istituti francesi e italiani. Continueremo a sostenere con convinzione i progressi resi possibili dal trattato per avvicinare i giovani dei nostri due Paesi”, ha dichiarato l'ambasciatore di Francia in Italia, Christian Masset.
Durante la quinta edizione dei “Dialoghi Italo – Francesi per l'Europa” sono stati affrontati i seguenti temi:
· 24 marzo 2022, nell'Ambasciata d'Italia a Parigi: “Conferenza sul futuro dell'Europa”. Al centro del dibattito ci sono stati temi quali il cambiamento climatico, la salute, l'economia, la trasformazione digitale e il ruolo dell'Unione Europea nel mondo.
· 9 giugno 2022, all'Università Sciences Po a Parigi: “Italia e Francia nei nuovi contesti europei”; durante l'evento è intervenuta – tra i relatori - Elena Bonetti, Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia.
· 7 luglio 2022, all'Edison a Milano: “Italia e Francia: quali prospettive industriali”; durante l'evento è stato presentato l'esito di una survey realizzato da Ipsos con il contributo di Edison, “Due Paesi allo specchio: Francia- Italia, relazioni e prospettive industriali. Il punto di vista dei cittadini”
I Dialoghi Italo-francesi per l'Europa sono realizzati grazie al contributo di BNL BNP Paribas, Tim, Enel e al patrocinio dell'Ambasciata italiana presso la Repubblica francese e dell'Ambasciata francese presso la Repubblica italiana. Ringraziamo anche Telt – Tunnel Euralpin Lyon Turin per il suo supporto a questo specifico evento.
Hanno introdotto i lavori, moderati da Marc Lazar, professore Emeritus Sciences Po e Luiss Guido Carli; Emanuela D'Alessandro, ambasciatore d'Italia in Francia; Christian Masset, ambasciatore di Francia in Italia.
Hanno partecipato tra gli altri: Béatrice Angrand, presidente dell'Agence du service civique, Francia; Marco De Giorgi, capo dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale della Presidenza del Consiglio; Gianandrea Giacomazzi, presidente dell'Associazione La Strada; Sciences Po; Carla Scalisi, presidente della Associazione Marianne; Luiss; Mario Virano, direttore generale di TELT.
L'evento è stato l'occasione per presentare la cattedra BNL BNP Paribas – European Relations da parte di Andrea Munari (Presidente BNL BNP Paribas) e Andrea Prencipe (Rettore, Luiss Guido Carli).
Hanno chiuso i lavori: Paola Severino, vicepresidente della Luiss Guido Carli; Mathias Vicherat, direttore di Sciences Po.


Fonte: Redazione
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
Media partnership
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie