05 Ottobre 2022
[Testata sito web Giornale Diplomatico]
News
percorso: Home > News > Farnesina

Di Stefano al G20 Commercio a Bali

23-09-2022 16:43 - Farnesina
Manlio Di Stefano Manlio Di Stefano
GD - Bali, 23 settembre 2)2 - Si è concluso il vertice dei Ministri del Commercio dei Paesi G20, cui il Sottosegretario Manlio Di Stefano ha preso parte a Bali, in Indonesia.
La crisi ucraina, la riforma dell'Organizzazione Mondiale del Commercio (OMC), il ruolo del sistema commerciale multilaterale nel raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile, l'investimento sostenibile, la coerenza tra commercio e industria, la risposta del commercio internazionale alle pandemie globali ed il ruolo del commercio digitale sono stati i temi al centro della riunione.
Le differenti posizioni sulla guerra condotta dalla Russia contro l'Ucraina non hanno consentito l'adozione di una dichiarazione ministeriale al termine dell'incontro. La Presidenza indonesiana sta quindi lavorando ad un Chair's statement.
Intervenendo in apertura dei lavori del vertice in qualità di rappresentante del Paese che ne ha detenuto la Presidenza lo scorso anno, il Sottosegretario Di Stefano ha ribadito la ferma condanna dell'aggressione russa nei confronti dell'Ucraina e delle sue conseguenze sull'economia globale. “La guerra russo-ucraina ha inflitto un duro colpo alla ripresa economica dopo la pandemia, causando interruzioni nelle catene di approvvigionamento ed aggravando le crisi alimentare ed energetica soprattutto nei Paesi a basso reddito”, ha affermato l'On. Di Stefano, continuando “la guerra mette a rischio il sistema commerciale multilaterale ed il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. Per ripristinare la pace e la stabilità nel mondo, è necessario che la Russia cessi le ostilità”. Il Sottosegretario ha poi ricordato il successo della 12^ Conferenza Ministeriale dell'OMC ed evidenziato l'importanza della cooperazione al fine di “consolidare un sistema commerciale multilaterale libero ed equo, sostenibile, inclusivo, trasparente e stabile”.
Nel corso del vertice, il Sottosegretario Di Stefano ha riaffermato l'interesse dell'Italia ad una riforma istituzionale dell'OMC che incida sulle sue tre principali funzioni – negoziale, di monitoraggio e di risoluzione delle controversie –, in modo da rendere l'Organizzazione “più efficace e trasparente ed in grado di rispondere alle principali sfide del commercio internazionale”.
Di Stefano ha poi ricordato l'importanza di creare un ambiente favorevole agli investimenti che sia trasparente, imparziale e non discriminatorio, che i
ncoraggi una crescita economica sostenibile ed inclusiva e che faciliti la realizzazione degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.
Il Sottosegretario ha anche ribadito l'importanza delle politiche industriali e la necessità che il G20 si concentri sul “level playing field”, nonché sulla regolamentazione internazionale dei sussidi industriali: “Riconosciamo l'importanza della trasparenza del sostegno pubblico all'industria e siamo convinti, come altri Membri del G20, della necessità di rafforzare le regole internazionali sui sussidi industriali. Riteniamo che il G20 debba impegnarsi per combattere contro ogni forma di protezionismo e contro le pratiche distorsive del commercio e degli investimenti”.
Sul tema della risposta del commercio alle pandemie globali, l'On. Di Stefano ha evidenziato l'ottimo risultato raggiunto dalla 12^ Conferenza Ministeriale dell'OMC in merito alla decisione TRIPS che semplifica le procedure di produzione dei vaccini da parte dei Paesi in via di sviluppo senza mettere a rischio la proprietà intellettuale. Il Sottosegretario si è poi soffermato sul ruolo del commercio elettronico e sull'importanza di un sistema regolatorio favorevole alle transazioni digitali. “La pandemia globale ha accelerato il passaggio verso l'economia digitale e dimostrato che il commercio digitale può favorire la ripresa economica. L'accesso alle reti digitali e la connettività sono oggi di importanza cruciale, così come le politiche a favore della protezione dei consumatori online e delle transazioni elettroniche”, ha aggiunto l'On. Di Stefano.
A margine del vertice, il Sottosegretario Di Stefano ha preso parte al B20-G20, il forum di dialogo organizzato in ambito G20 con la comunità imprenditoriale globale per promuovere un sistema commerciale internazionale aperto, equo ed inclusivo, e per favorire l'innovazione, la digitalizzazione e lo sviluppo sostenibile. “Il G20 può giocare un ruolo di primo piano nell'accrescere la resilienza delle catene globali del valore e nel favorire il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile nella loro dimensione economica, sociale ed ambientale”, ha dichiarato l'On. Di Stefano. “Il rafforzamento della cooperazione internazionale in materia commerciale è necessario per minimizzare l'impatto di shock esogeni e per incoraggiare la crescita economica. Costruire un rapporto di fiducia con le imprese e promuovere il partenariato pubblico-privato è ugualmente importante. Allo stesso tempo, è essenziale creare un ambiente economico trasparente, che faciliti gli investimenti”, ha continuato il Sottosegretario. Sul fronte ambientale, l'On. Di Stefano ha spiegato che “una migliore sinergia tra politiche commerciali, climatiche ed ambientali - comprese quelle a favore dell'economia circolare - è fondamentale per creare prosperità a livello globale, considerati anche gli enormi costi economici e sociali legati al cambiamento climatico”. Il Sottosegretario ha infine ricordato l'importanza della liberalizzazione commerciale e della cooperazione economica internazionale per il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile relativi alla parità di genere ed al lavoro dignitoso. “Di fronte a crescenti sfide globali, i Membri del G20 dovrebbero collaborare per far fronte, insieme, alle principali questioni attuali: la ripresa economica, lo sviluppo inclusivo, la sostenibilità sociale ed ambientale”, ha concluso Di Stefano.


Fonte: Ministero degli Esteri
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
Media partnership
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie