07 Dicembre 2022
[Testata sito web Giornale Diplomatico]
News
percorso: Home > News > Europa

Corea Nord: Alto Rappresentante UE su lancio missile intercontinentale

19-11-2022 14:14 - Europa
GD - Bruxelles, 19 nov. 22 - Dichiarazione dell'Alto Rappresentante a nome dell'UE sul lancio di un missile balistico intercontinentale da parte della Corea del Nord.
"L'UE condanna fermamente il lancio da parte della Corea del Nord di un missile balistico intercontinentale che è atterrato nella zona economica esclusiva del Giappone il 18 novembre. L'UE è profondamente preoccupata per un'azione così pericolosa, illegale e sconsiderata.
I continui sforzi di Pyongyang per sviluppare mezzi sempre più minacciosi per consegnare armi di distruzione di massa minacciano tutti i Paesi. L'UE esorta la Corea del Nord a cessare immediatamente le azioni destabilizzanti che violano le risoluzioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e accrescono le tensioni internazionali e regionali.
L'UE invita la Corea del Nord a rispettare i suoi obblighi derivanti dalle risoluzioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. Il Paese deve abbandonare tutte le sue armi nucleari, qualsiasi altra arma di distruzione di massa, i programmi di missili balistici e i programmi nucleari esistenti, in modo completo, verificabile e irreversibile, e cessare immediatamente tutte le attività correlate.
La Corea del Nord non può e non avrà mai lo status di Stato dotato di armi nucleari ai sensi del Trattato di non proliferazione nucleare. È fondamentale che il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite risponda in modo appropriato per affrontare la crescente minaccia che la Corea del Nord rappresenta per la pace e la sicurezza internazionali. L'UE ricorda l'obbligo per tutti i membri delle Nazioni Unite di agire per dare piena attuazione alle sanzioni imposte dal Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.
L'UE insiste affinché la Corea del Nord torni a rispettare pienamente il trattato di non proliferazione nucleare in quanto Stato non dotato di armi nucleari e l'accordo globale di salvaguardia dell'AIEA, e mette in vigore il protocollo addizionale. Allo stesso tempo, l'UE esorta Pyongyang a firmare e ratificare il trattato sulla messa al bando totale dei test nucleari.
L'UE esprime la sua solidarietà al Giappone e alla Repubblica di Corea del Sud ed esorta ancora una volta la Corea del Nord a riprendere un dialogo significativo con tutte le principali parti interessate. L'UE è pronta a sostenere qualsiasi processo diplomatico significativo e si impegna a collaborare con tutti i partner pertinenti per costruire una base per una pace e una sicurezza sostenibili e ad adottare misure volte a perseguire la denuclearizzazione completa, verificabile e irreversibile della penisola coreana", conclude la dichiarazione.


Fonte: Ministero degli Esteri
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
Media partnership
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie