16 Ottobre 2021
[]
News
percorso: Home > News > Economia

COP26: Sharma a leader mondiali, "a Glasgow mantenere promesse COP21 di Parigi"

12-10-2021 18:50 - Economia
Alok Sharma
Alok Sharma
GD - Parigi, 12 ott. 21 - I leader mondiali devono unirsi per il nostro pianeta e, a Glasgow, mantenere le promesse fatte alla COP21 di Parigi, ha affermato oggi Alok Sharma, presidente designato della COP26 in un importante discorso all’UNESCO nella capitale francese. L’accordo di Parigi è stato raggiunto alla COP nel 2015, ed ha impegnato i paesi ad evitare i peggiori effetti del cambiamento climatico, limitando l'aumento della temperatura globale ben al di sotto di 2C, puntando a 1,5C.
Il presidente Sharma, nel suo discorso, ha sottolineato i progressi fatti dall'accordo di Parigi e quanto sia importante che i leader si impegnino con azioni ambiziose alla COP26 nel Regno Unito alla fine di questo mese. Il vertice si aprirà a Glasgow il 31 ottobre.
Il presidente della COP26 ha evidenziato quattro elementi per la COP26 per fornire il livello di ambizione richiesto:
1) piani d'azione per il clima per ridurre significativamente le emissioni entro il 2030 e raggiungere lo zero netto entro la metà del secolo, e sostenere l'adattamento per affrontare le minacce climatiche;
2) azioni concrete per realizzare questi piani, compresi gli accordi sulla riduzione del carbone, le auto elettriche, la protezione degli alberi e la riduzione delle emissioni di metano;
3) onorare l'impegno di 100 miliardi di dollari;
4) un risultato negoziato che apra la strada a un decennio di ambizioni sempre maggiori.
Alok Sharma ha così fatto eco all'appello dei Paesi più vulnerabili ai cambiamenti climatici affinché tutti i Paesi del G20 e i principali emettitori di gas serra si facciano avanti con piani d'azione per il clima più ambiziosi, noti come Nationally Determined Contributions. I leader dei Paesi del G20 si incontreranno a Roma alla fine di questo mese per il Summit del G20 e questo sarà un ulteriore importante appuntamento in vista della COP26 di Glasgow.
Il president Sharma ha esortato i leader mondiali a prendere l'esempio di quei Paesi vulnerabili, che stanno agendo nelle circostanze più difficili per proteggere il pianeta e la sua gente. Sharma ha commentato: «La COP26 non è una vetrina o una salotto da chiacchiera. Deve essere il forum in cui mettiamo il mondo sulla strada giusta per ottenere risultati sul clima. E questo dipende dai leader. Sono i leader che hanno fatto una promessa al mondo in questa grande città (Parigi-ndr) sei anni fa. E sono i leader che devono onorarla. La responsabilità è di ogni Paese. E tutti dobbiamo fare la nostra parte. Perché sul clima, il mondo avrà successo o fallirà come un tutt'uno.”
Alok Sharma ha inoltre sottolineato che sono necessary nuovi impegni per finanziamenti pubblici e privati per sostenere i paesi più vulnerabili e attività di adattamento agli effetti del nostro clima che cambia, tenendo conto delle perdite e dei danni che può causare.
Ha inoltre parlato del lavoro fatto prima della COP26 per renderla la COP più inclusiva fino ad oggi, nonostante le sfide senza precedenti che il mondo deve affrontare per ospitare un evento durante la pandemia Covid-19. Sharma ha illustrato le misure in atto per rendere il Summit sicuro, tra cui l'offerta di vaccini ai paesi in via di sviluppo, il regime di test giornaliero e l'allontanamento sociale nella sede dell'evento.
Su questo, Alok Shama ha detto: «Sarà una COP straordinaria in tempi straordinari. Ma collettivamente, dobbiamo tirare insieme per farla funzionare. Forgiare l'unità da ciò che non è familiare. Perché non abbiamo altra scelta che mantenere le promesse fatte. Ogni paese deve fare un passo avanti. E come presidente della COP26 mi assicurerò che ogni voce sia ascoltata. Che le nazioni più piccole siano sedute faccia a faccia con le grandi potenze del mondo. Come parti uguali del processo».


Fonte: Redazione
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
Media partnership

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
Utilizziamo i cookies
www.giornalediplomatico.it utilizza cookie propri al fine di migliorare il funzionamento e monitorare le prestazioni del sito web e/o cookie derivati da strumenti esterni che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le tue preferenze, come dettagliato nella Cookie Policy. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. Cliccando sul pulsante ACCONSENTO, acconsenti all'uso dei cookie. Ignorando questo banner e navigando il sito acconsenti all'uso dei cookie. Se non desideri autorizzare l'utilizzo di tutti o una parte dei cookie, oppure se desideri approfondire l'argomento, consulta la
Cookie Policy - Privacy Policy
Accetta i cookies necessari