23 Aprile 2024
[Testata sito web Giornale Diplomatico]
News
percorso: Home > News > Ambasciate

Convegno “Mediterraneo e nuove sfide: storia cultura e sviluppo”

01-04-2024 11:19 - Ambasciate
GD - Roma, 1 apr. 24 - Il Mediterraneo è stato al centro di un convegno organizzato a Roma inCampidoglio dalla Fondazione CRE Calabria Roma Europa, del consolato onorario del Regno del Marocco in Calabria e di Roma Capitale.
Di livello gli interventi che si sono susseguiti, moderati dal giornalista Santo Strati, hanno sottolineato come il mare Mediterraneo abbia da sempre un'immensa forza di attrazione per tanti e differenti interessi commerciali e strategici.
Dopo i saluti di Roma Capitale portati dal Consigliere Capitolino FedericoRocca, ha introdotto i lavori l'avv. Domenico Naccari, Console Onorario del Regnodel Marocco in Calabria che ha evidenziato come la Mediterraneità sia oggiopportunità di congiungimento fra molteplici diversità anche e soprattutto rispetto a quantoil Governo sta realizzando con il Piano Mattei che rappresenta una opportunità diinvestimento non predatoria ma alla pari tra partener italiani e partner africani in unrapporto di equiparazione.
L'argomento è stato oggetto di un approfondimento da parte del Vice Ministro degli
Esteri on. Edmondo Cirielli il quale ha palesato
l'intenzione dello stato italiano di promuovere lo sviluppo in Africa attraverso cinque aree
tematiche: Acqua, Agricoltura, Formazione, Energia,Sanità. Tramite l'attuazione del piano
si tende ridurre o eliminare l' emigrazione clandestina verso l'Europa che determina
tantissime morti proprio nel Mare Nostrum.
Nel contesto del Piano Mattei è intervenuto Youssef Balla, Ambasciatore del Regno
del Marocco in Italia, il quale ha avvalorato come lo stesso miri a rafforzare il partenariato
strategico tra Italia e Africa in diversi ambiti come l' energia, la sicurezza, lo sviluppo e
l'istruzione.
L'eurodeputato Nicola Procaccini ha rammentato come nell' attuale momento storico il
Mediterraneo sia un argomento ricorrente nell' ambito dell' Unione Europea che intende
investire nel continente Africano ritenendolo una risorsa dalle potenzialità enormi.
L' amm. Andrea Agostinelli, presidente dell'Autorità Portuale Mari Tirreno Meridionale
e Ionio, ha rimarcato come il porto di Gioia Tauro, oggi noto in prevalenza nelle cronache
giudiziarie per i sequestri di sostanza stupefacente, è in realtà l' hub più importante in Italiache ha grande rilevanza nel bacino del Mediterraneo, al pari di Tanger Med che raffigura
la realtà più importante in Africa.
Al termine dell'incontro sono intervenuti gli Avvocati Giacomo Saccomanno Presidente
dell' Accademia Calabra e Giuseppe Saletta, Consigliere dell' Ordine degli Avvocati di
Palmi che ha omaggiato gli illustri relatori con un'opera artigianale riferita al tema dell'incontro.

Fonte: Redazione
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
Media partnership
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie