07 Dicembre 2022
[Testata sito web Giornale Diplomatico]
News

Colombia protagonista 37° Festival Cinema Ibero-Latinoamericano di Trieste

23-11-2022 14:45 - Arte, cultura, turismo
GD - Trieste, 23 nov. 22 - La Colombia è stata protagonista con successo al 37° Festival Cinema Ibero-Latinoamericano di Trieste. Tra i premi assegnati in questa edizione del Festival triestino, uno dei vincitori di spicco è stato il regista colombiano Ciro Guerra, che ha inviato un sentito messaggio e ha ringraziato l'organizzatore e direttore del Festival, Rodrigo Díaz, ricordando anche che 22 anni fa fu proprio a questo Festival che vinse il suo primo premio e che, come disse lo stesso Guerra, è molto significativo e speciale.
L'ambasciatore della Colombia in Italia, Ligia Margarita Quessep, ha posto in evidenza il grande spazio che la Colombia ha occupato durante il festival cinematografico la cui partecipazione faceva parte del Piano di Promozione della Colombia all'Estero, che comprende anche la videoconferenza della direttrice di Proimagenes, Claudia Triana; una master class sul rapporto tra Gabriel García Márquez e il cinema dell'Università di Trieste; la partecipazione di nove documentaristi e registi colombiani, la proiezione di tre film del regista Ciro Guerra che ha vinto anche l'importante premio citato.
A questo si aggiunge la presenza in giuria della regista colombiana Mónica Borda, completando così l'importante partecipazione della settima arte colombiana in uno dei più importanti festival di lingua spagnola in Italia.
L'ambasciata colombiana era rappresentata dall'addetto culturale Nestor Pongutá, che ha ritirato il premio a nome di Ciro Guerra, che ha già promesso di venire in Italia nel 2023 per ritirare il premio e continuare a sostenere l'attuazione dell'Accordo di Coproduzione Cinematografica. - L'Italia pronta alla firma.
Tra i vincitori c'era pure "Estación Catorce" della messicana Diana Cardozo come Miglior Film del Concorso Ufficiale, scelto dalla Giuria presieduta dalla celebre attrice messicana Diana Bracho. Il Premio Speciale della Giuria è andato al peruviano "Samichay, alla ricerca della Felicità" di Mauricio Franco che ha vinto anche il Premio Ital-Iber per il Miglior Film. L'Argentina ha vinto il Premio alla Miglior Regia, andato a Néstor Mazzini per "Cuando Oscurece", e il Premio al Miglior Attore, a Marilú Marini e Julio Chávez, protagonisti di "Cuando la miro", opera prima dello stesso attore vincitore. La migliore sceneggiatura del concorso ufficiale cileno "El pa(de)ciente". Il film ha vinto anche il premio per la migliore colonna sonora.


Fonte: Redazione
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
Media partnership
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie