22 Giugno 2024
[Testata sito web Giornale Diplomatico]
News
percorso: Home > News > Farnesina

Caso Vattani: Cirielli, “Valutato percorso professionale, servizio eccellente”

09-02-2024 15:15 - Farnesina
GD – Roma, 8 feb. 24 – In Parlamento l'amb. Mario Andrea Vattani, attuale commissario generale per Expo 2025 Osaka, ha superato indenne l'esame circa il suo percorso professionale dribblando accuse e disapprovazioni. Il diplomatico, la cui fresca nomina ad ambasciatore di grado aveva sollevato critiche nelle file dell'opposizione parlamentare, secondo il viceministro degli Esteri Edmondo Cirielli ha infatti svolto “un servizio definito di eccellente qualità” e “il suo comportamento non ha dato adito a ulteriori rilievi”, per cui la sanzione si ritiene “debitamente scontata” e la promozione è giustificata da meriti professionali. Cirielli, ha così risposto oggi alla Camera dei Deputati ad un'interpellanza di Lia Quartapelle (Pd) sulla recente nomina ad ambasciatore di rango alla luce della vicenda che lo vide protagonista nel 2011, quando fu ripreso mentre si esibiva con il gruppo “Sottofasciasemplice” a un concerto organizzato da Casapound.
Ripetendo le parole già pronunciate in Parlamento nel 2021 da Marina Sereni (Pd), allora viceministro degli Esteri, in risposta a un'analoga interpellanza di Quartapelle dopo la nomina del diplomatico a capomissione a Singapore, Cirielli ha ricordato che per quella vicenda Vattani “venne sottoposto a un procedimento disciplinare che si concluse con la sospensione dal servizio per quattro mesi e il richiamo da Osaka, dove era console”.
Il viceministro della Farnesina ha inoltre sottolineato che “non si dovrebbe prescindere da una valutazione di merito e che è stato preso in esame l'intero percorso professionale di Vattani. Poi ha elencato gli “importanti ruoli e funzioni di responsabilità ricoperti da Vattani, che si è distinto per competenza e professionalità ai massimi livelli”. Non solo ma ha sintetizzato “il prestigioso curriculum dell'ambasciatore, per concludere che sono stati presi in considerazione tutti gli elementi per una valutazione unitaria dell'intero percorso professionale”.
La risposta non ha ovviamente soddisfatto la parlamentare interpellante, secondo la quale Vattani è un “caso unico per le plurime interrogazioni. Ci mancherebbe altro che non abbia fatto bene nello svolgimento delle sue funzioni”, ha affermato, criticando la scelta fatta dal Governo di premiare tra tanti chi si è distinto “per le chiare idee fasciste che non ha mai rinnegato e che sono in contrasto con la Costituzione antifascista”.
Il viceministro ha risposto anche alla questione sollevata in riferimento al trattamento economico corrisposto all'amb. Vattani nella sua attuale funzione di commissario generale per Expo 2025 Osaka, assicurando che rientra nei limiti previsti dalla legge. Cirielli ha spiegato che “ai commissari spetta l'indennità di servizio all'estero”, che “non ha natura retributiva e non concorre al computo del limite retributivo”. Inoltre, ha fatto presente che il commissario Vattani ha avviato un programma di contenimento dei costi che “ha generato un risparmio di oltre sette milioni di euro” e che l'Italia è il primo Paese tra i circa 160 ad avere avviato i lavori del padiglione nazionale. Il dirigente della Farnesina ha infine fatto riferimento anche alle altre iniziative intraprese dall'amb. Mario Andrea Vattani come la “collaborazione innovativa” col Vaticano, e soprattutto ha evidenziato l'importanza del mercato in cui si svolgerà l'Expo.

Fonte: Redazione
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
Media partnership
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie