22 Ottobre 2020
[]
[]
News

Parte dal Palazzo Ducale di Venezia l´Anno del Turismo Europa-Cina

19-01-2018 14:52 - Arte, cultura, turismo
GD - Venezia, 19 gen. 18 - Parte da Venezia l´Anno del Turismo Europa-Cina, inaugurato con una cerimonia a Palazzo Ducale. "Dobbiamo fare di tutto per intercettare i turisti cinesi, che visitano il nostro paese anche fuori stagione. Vogliamo aumentare le opportunità di investimento e speriamo quest´anno di creare le condizione per facilitare l´emissione dei visti", ha detto la Commissaria Europea al Mercato interno, industria, imprenditorialità e PMI Elzbieta Bienkowska aprendo la cerimonia, che ha sottolineato come si stia "lavorando anche per mettere in mostra il patrimonio culturale e artistico creando una piattaforma congiunta".
"In quest´anno dobbiamo impegnarci a far aumentare il numero dei turisti in Europa spingendo sulla rivoluzione digitale e sulla formazione, usando meglio i fondi europei e unendo al massimo le nostre forze nella promozione", ha aggiunto il presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani, in un messaggio inviato alla cerimonia. "Questo è l´anno in cui l´Europa deve dimostrare di sapere e potere lavorare bene tutti insieme", ha aggiunto.
A partecipare anche il ministro del Turismo della Bulgaria, presidente di turno dell´UE: "Lavoreremo per fare dell´Europa una destinazione turistica globale, e per aumentare le opportunità legate alla trasformazione digitale del settore", ha detto, ricordando che comunque "il Vecchio Continente è già una delle principali destinazioni turistiche mondiali, con oltre 500 milioni di presenze e un fatturato di 340 miliardi di euro".
Nel portare i saluti del presidente del Consiglio Paolo Gentiloni e del ministro Dario Franceschini, il sottosegretario Dorina Bianchi ha illustrato le peculiarità del protocollo che suggellerà gli accordi bilaterali. L´Anno del Turismo sarà infatti all´insegna della cultura, dell´educazione, dell´inclusione e della sostenibilità per un benessere economico e sociale. Verranno valorizzate destinazioni alternative a quelle delle tradizionali città d´arte italiane, saranno promosse collaborazioni museali e gemellaggi tra i siti UNESCO italiani e cinesi."
Una settantina i giornalisti accreditati a seguire un evento cui hanno partecipato oltre 400 rappresentanti istituzionali internazionali, insieme alle massime autorità cittadine: oltre al sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, e all´intera giunta comunale, c´erano il patriarca Francesco Moraglia, il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, il prefetto, Carlo Boffi, e numerosi sindaci della città metropolitana di Venezia.



Fonte: Redazione
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it