29 Settembre 2020
[]
[]
News
percorso: Home > News > Ambasciate

Spagna: Operazione "ambasciate aperte" con 60 opere di Miró

02-04-2019 10:32 - Ambasciate
GD - Roma, 2 apr. 19 - Arte, diplomazia, grandi aziende: la Spagna “fa sistema” e ha scelto Roma per la “prima” di un’operazione “ambasciate aperte” che replicherà, nei prossimi mesi a Berlino, Dublino, Bruxelles e Parigi e, l’anno prossimo, in America, Nord Africa e Asia.
“Il nostro obiettivo? Far conoscere la cultura spagnola e incrementare la presenza della Spagna all’estero” ha spiegato l’ambasciatore Alfonso Dastis ad un gruppo di giornalisti dell’ Associazione della stampa estera in Italia che ha ricevuto nella sua residenza di Palazzo Montorio, al Gianicolo.
Proprio nella biblioteca della residenza è aperta fino all’11 aprile la mostra “Universo Miró”, una sessantina di opere - tra le quali tre dipinti e due sculture prestate dalla fondazione creata dall’artista - la maggior parte delle quali mai viste in Italia. La mostra può essere visitata su prenotazione e dietro presentazione di un documento di identità.
“Il sole di Spagna”, che Joan Miró ha dato a Tourespana per promuovere il turismo, “è stato e rimane una delle icone più riconoscibili della nostra cultura e l’opera di Miró ha ancora il potere di plasmare la nostra identità collettiva come un patrimonio comune” ha dichiarato il ministro degli esteri, Unione Europea e cooperazione Josep Borrell.
L’iniziativa ha il sostegno di una grande azienda iberica, la Società Abertis, uno dei primi operatori globali nella gestione delle autostrade presente in 15 Paesi in Europa, America e Asia, della Fondazione Abertis e della Fondazione Joan Miró.
La residenza dell’ambasciatore Dastis, a capo della rappresentanza iberica a Roma dall’ottobre scorso, si trova sul lato destro del belvedere della Fontana dell’Acqua Paola, con vista verso le pendici del Gianicolo - oltre il quale si gode la visione del più spettacolare panorama di Roma - ed è parte del cosiddetto “complesso spagnolo”, che include la chiesa con il cinquecentesco Tempietto del Bramante, l’Accademia reale di Spagna e infine il liceo Cervantes.
Oltre ad incontrare l’ambasciatore Dastis, i giornalisti dell’ Associazione della Stampa Estera hanno visitato insieme con la direttrice Angeles Albert la biblioteca della Reale Accademia di Spagna (996 gli artisti che dal 1874 vi hanno soggiornato fino a due anni per studio), il chiostro dell’Accademia e il Tempietto del Bramante.
Nella visita alla mostra “Universo Miró” il gruppo è stato accompagnato dal consigliere culturale dell’ambasciata Ion de la Riva.


Fonte: Carlo Rebecchi
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it