13 Luglio 2020
[]
[]
News
percorso: Home > News > Made in Italy

Settimana della Cucina Italiana: parte da Madrid "ITmakES Food&Wine"

15-11-2017 19:16 - Made in Italy
GD - Madrid, 15 nov. 17 - La Settimana della Cucina Italiana nel mondo, inaugurata dal Ministro degli Esteri Angelino Alfano lo scorso 10 novembre a Villa Madama, ha una sua interpretazione spagnola. Nell´ambito della Settimana, infatti, l´Ambasciata d´Italia a Madrid ha infatti presentato "ITmakES Food&Wine", evento ideato insieme alla Fondazione Symbola e sviluppato con il supporto della Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna e con la collaborazione delle principali istituzioni del "Sistema Italia" in Spagna.
Oltre quindici iniziative, con la partecipazione di numerosi chef "stellati" italiani e spagnoli, comporranno il programma di "ITmakES Food&Wine". Un progetto che si propone di valorizzare i principi etico-sociali che ispirano la cultura eno-gastronomica di Italia e Spagna - dalla salute alla sostenibilità, dall´inclusione sociale alla legalità, dalla tutela dei territori all´innovazione - e di creare opportunità per giovani professionisti del settore, scommettendo sulla formazione. L´evento di lancio è stato presentato dall´ambasciatore d´Italia Stefano Sannino, accompagnato dall´attrice spagnola Patricia Conde.
"ITmakES Food&Wine" è uno spin off di "ITmakES", piattaforma sviluppata dall´Ambasciata d´Italia per promuovere in maniera innovativa il "saper fare" italiano e rafforzare il dialogo tra Italia e Spagna nei settori in cui la relazione tra i due Paesi a livello di società´ civile è più´ viva e dinamica. Dopo una prima edizione dedicata al design e alla fabbricazione digitale, quest´anno il progetto si concentra sull´enogastronomia.
"La promozione del Made in Italy in senso tradizionale è superata", ha spiegato Ermete Realacci, presidente di Symbola, "e occorre immaginare e promuovere nuovi modelli di narrazione delle qualità italiane, in grado di restituire i tratti di un´economia a misura d´uomo, in cui il rapporto con il territorio, la salvaguardia dell´ambiente, la cura delle comunità, la valorizzazione dei talenti e la spinta all´innovazione sono fattori di competizione. Questo il senso e il valore del progetto ´ITmakES Food&Wine´".
"ITmakES Food&Wine" comincerà durante la "Settimana della Cucina Italiana", dal 20 al 26 novembre, e proseguirà con altre iniziative nel corso del 2018. Apriranno il programma, due grandi protagonisti. L´innovatore per eccellenza della cucina sivigliana, lo chef Julio Fernández, ed il maestro della tradizione siciliana, Pino Cuttaia, fonderanno creatività e culture gastronomiche dei rispettivi territori in una cena nel capoluogo andaluso il giorno 20 novembre, dedicata al tema "etica, cibo e legalita´".
L´iniziativa è sostenuta dai Comuni di Siviglia e di Catania, i cui Sindaci firmeranno con l´occasione un accordo di gemellaggio e di collaborazione. Il 22 novembre sarà la volta dello chef campano Alfonso Caputo che, nell´ambito dell´iniziativa "Buen@provecho", preparerà un menu´ speciale nella mensa sociale della "Hermandad del Refugio", ubicata nel centrale quartiere di Malasana, utilizzando eccedenze alimentari raccolte dai volontari della ONG Equoevento nei mercati comunali di Madrid.
L´obiettivo, come ha spiegato il noto chef madrileno Juan Antonio Medina intervenendo all´evento di lancio in ambasciata, è quello di sostenere la lotta contro gli sprechi alimentari come fattore di coesione sociale, uno dei grandi temi del progetto "ITmakES Food&Wine".
Il 24 novembre i focus saranno la relazione tra alimentazione e salute e l´innovazione. Location d´eccezione per il primo tema sarà l´Ospedale Universitario del Tajo di Aranjuez (Madrid), che aprirà le porte a "ITmakES Food&Wine" per promuovere il progetto "Special Cook - Tu salud en tu plato", realizzato grazie alla collaborazione della associazione italiana di volontariato Officine Buone.
Due giovani chef italiani - Stefano de Venuto della "Trattoria di Brera" di Madrid e Paolo Valentino del ristorante "Il Liberty" di Milano - si sfideranno nella preparazione di piatti di alta cucina seguendo le prescrizioni mediche dell´Ospedale. La giuria, composta da quindici pazienti della struttura, sara´ presieduta dallo chef Fernando del Cerro, noto per la grande attenzione a materie prime di qualità nell´elaborazione dei suoi piatti, in particolare prodotti ortofrutticoli a chilometro zero. Special Cook si propone di informare e sensibilizzare, in un modo nuovo e divertente, circa l´importanza di un´alimentazione sana, contribuendo a rendere più piacevole la permanenza in ospedale. Nella stessa giornata, il tema dell´innovazione sara´ invece affrontato a Barcellona, dove il conduttore di Hell´s Kitchen Italia e per sei edizioni giudice di Masterchef Italia, Carlo Cracco e lo chef catalano Artur Marti´nez converseranno con gli studenti del Master in Food Design dell´Istituto Europeo di Design - IED.
Anche quest´anno "ITmakES" dedicherà ampio spazio ai nuovi talenti. "Prepara tu futuro" è il capitolo di "ITmakES Food&Wine" rivolto ai giovani professionisti in Spagna che desiderano ampliare le proprie conoscenze in materia di vini e di cucina italiana. Il progetto guarda alla formazione come elemento chiave per generare opportunità di lavoro.4
Nell´ambito dell´iniziativa si svolgeranno due concorsi, per giovani sommelier di vini italiani (21 novembre) e per giovani chef (febbraio 2018) che vogliono specializzarsi nella gastronomia italiana. Il brillante e pluri-premiato chef Ramo´n Freixa si unirà a critici enogastronomici, a professionisti del settore e a rappresentanti dei media per selezionare i giovani più talentuosi. Nelle due giurie siederanno anche gli esperti della prestigiosa Scuola Internazionale di Cucina Italiana - ALMA, dove i vincitori avranno l´opportunità di frequentare un corso di alta formazione.
Tra le varie iniziative che verranno realizzate nell´ambito della Settimana della Cucina Italiana non potrà mancare un omaggio all´ambasciatrice della gastronomia italiana, la pizza, un piatto che è allo stesso tempo tradizione, arte e passione e che può anche essere alta cucina. Il maestro pizzaiolo napoletano, Fabio Cristiano, e il più volte campione del mondo nell´arte della pizza, lo spagnolo Jesu´s Marquina, si incontreranno a Madrid il 21 novembre per svelare le varie sfumature del piatto piu´ emblematico della cucina italiana e per presentare la candidatura dell´"Arte dei pizzaiuoli napoletani" a Patrimonio Immateriale dell´UNESCO.
"La dieta mediterranea", ha spiegato l´ambasciatore d´Italia Stefano Sannino, "oltre a costituire un patrimonio agroalimentare e culturale comune ai nostri due Paesi, riflette una dimensione etica condivisa, incentrata su valori quali la qualità, la sostenibilità, la salute, la coesione sociale, la lotta contro gli sprechi alimentari e la valorizzazione del territorio".
"ITmakES Food&Wine" è molto più che gastronomia: è una maniera nuova di dialogare tra Spagna e Italia, è l´occasione per sensibilizzare e approfondire i grandi temi del dibattito sul futuro dell´alimentazione, è una scommessa sulla formazione dei giovani e, allo stesso tempo, ci offre l´opportunità, come ambasciata, di entrare più a fondo nel tessuto sociale e culturale spagnolo. Ringrazio le istituzioni del ´Sistema Italia´ in Spagna, le entità della società civile e i rappresentanti del settore che hanno lavorato con l´ambasciata per realizzare le differenti iniziative. Uno speciale ringraziamento va anche agli chef italiani e spagnoli che hanno creduto nel progetto e che lo sostengono".


Fonte: Redazione
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account