28 Settembre 2020
[]
[]
News
percorso: Home > News > Ambasciate

Romania al 32° Salone Internazionale del Libro di Torino

08-05-2019 19:55 - Ambasciate
GD - Torino, 8 mag. 19 - Per l'undicesimo anno consecutivo, l'Istituto Culturale Romeno di Bucarest, tramite il Centro del Libro di Bucarest, l'Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia e l'Accademia di Romania in Roma, organizza la partecipazione della Romania alla più importante manifestazione di questo genere in Italia con uno stand nazionale e una serie di manifestazioni sotto il titolo "Romania: La cultura romena – cultura europea" alla 32° edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino (9–13 maggio 2019), dedicata tema "Il gioco del mondo".
Lo stand della Romania, Sala Romania, con una superficie di 120 mq, è realizzato in partenariato con gli organizzatori del Salone Internazionale del Libro di Torino secondo un concetto ispirato al tema principale di questa edizione. La Sala Romania ospiterà sia eventi letterari romeni che manifestazioni proposte dagli organizzatori del Salone.
Attenendosi al tema principale della 32° edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino, ma anche nel contesto attuale in cui la Romania detiene il Semestre di Presidenza del Consiglio dell'Unione Europea, l'Accademia di Romania a Roma, insieme ai suoi partner, ha proposto lo sviluppo di un design grafico moderno che rievoca l'appartenenza della cultura romena alla cultura europea e implicitamente a quella mondiale.
Situata nel Padiglione 3 N40–Q41, la Sala Romania consisterà in uno spazio dedicato alla vendita di libri allestito in partenariato con la Libreria Libris di Brașov; uno spazio dedicato agli eventi letterari e una cabina radio che ospiterà l'équipe di Radio Torino International – uno dei media partner tradizionali della partecipazione della Romania al Salone del Libro.
Durante le cinque giornate, nella Sala Romania saranno organizzate manifestazioni con lo scopo di promuovere le relazioni bilaterali nel campo della letteratura, delle traduzioni e della politica editoriale. Gli eventi intendono incentivare l'interesse degli specialisti, degli editori e dei traduttori per la letteratura romena in senso lato, avviare contatti diretti tra gli scrittori invitati e il pubblico, nonché agevolare il legame della comunità romena con i valori culturali del Paese d'origine.
Quest'anno, le manifestazioni organizzate dall'Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia e dall'Accademia di Romania in Roma durante il Salone Internazionale del Libro di Torino riuniranno circa 40 invitati romeni e italiani che provengono dai vari settori rappresentativi per il profilo della manifestazione culturale: scrittori, romenisti, traduttori di letteratura romena in lingua italiana, storici, giornalisti, critici letterari e alcuni rappresentanti delle case editrici italiane.
Alle presentazioni di libro organizzate in Sala Romania durante le cinque giornate interverranno: Giancarlo Baffo, Mauro Barindi, Igor Bergler, Antonio Buozzi, Riccardo Calimani, Irma Maria Grazia Carannante, Mario Casella, Dan Octavian Cepraga, Aura Christi, Horia Corneliu Cicortaş, Alessio Colarizi Graziani, Nicolae Dabija, Gian Luca Del Marco, Antonio Di Gennaro, Marco Dotti, Vincenzo Fiore, Luigi Franco, Gabriela Gheorghişor, Guido Guastalla, Olga Irimciuc, Bruno Mazzoni, Valeriu Nicolae, Nicolae Oprea, Andrea Pipino, Max Ponte, Ion Pop, Adrian Popescu, Elena Liliana Popescu, Violeta Popescu, Giovanni Rotiroti, Roberto Russo, Vanni Santoni, Roberto Scagno, Francesco Testa, Paolo Tomasella, Michela Topala, Eugen Uricaru, Geo Vasile, Davide Zaffi.
L'organizzazione annuale della presenza della Romania al Salone Internazionale del Libro di Torino rientra nella strategia dell'Istituto Culturale Romeno di Bucarest e delle sue filiali in Italia riguardante la promozione della letteratura romena in Italia.
Ne sono organizzatori l'Istituto Culturale Romeno di Bucarest, il Centro del Libro di Bucarest, l'Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia, l'Accademia di Romania in Roma.
La partecipazione gode dei patrocini dell'Ambasciata di Romania in Italia, della Rappresentanza della Commissione Europea in Italia e del Consolato Generale di Romania a Torino.


Fonte: Redazione
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it