30 Settembre 2020
[]
[]
News

Prima in Sud Africa de"La ragazza con la pistola", conferenza-proiezione di Giona Tuccini

12-04-2018 10:14 - Arte, cultura, turismo
GD - Pretoria, 12 apr. 18 - Ben due eventi sul film "La Ragazza con la Pistola", di Mario Monicelli (1968), considerato uno dei capolavori della Commedia all´italiana e per la prima volta in assoluto in Sud Africa, si terranno a cura del prof. Giona Tuccini della University of Cape Town nel mese di aprile 2018, seguiti dalla proiezione integrale del film in italiano con sottotitoli in inglese. Il primo evento è una conferenza intitolata Introduzione al film "La ragazza con la pistola" di Mario Monicelli che avrà luogo mercoledì 18 aprile 2018 alle ore 18:00 presso l´Open Window Institute di Centurion, John Vorster Drive, Southdowns, Irene. Si tratta di un´analisi del film soprattutto dal punto di vista cinematografico. I temi presenti nel film verranno esaminati alla luce dei caratteri della commedia all´italiana: la rappresentazione dei luoghi, l´uso del dialetto e le coppie antinonimiche tradizione/modernità, maschile/femminile, commedia/tragedia su cui s´innesta il percorso trasgressivo (e catartico) di una siciliana a Londra.
Il seminario accademico "Una siciliana a Londra, o della trasgressione. Il film ´La ragazza con la pistola´ di Mario Monicelli" organizzato in collaborazione con l´Università del Witwatersrand, si terrà giovedì 19 aprile 2018 alle 09:30 presso la Seminar Room, Humanity Graduate Centre, della stessa Università. L´intervento si concentra sui cambiamenti epocali che travolgono la vita della protagonista, Assunta Patanè (Monica Vitti) e si snoda attraverso l´analisi delle fasi di crescita del personaggio e il loro significato all´interno della finzione filmica e, più ampiamente, nell´esuberante contesto culturale in cui l´opera è stata generata. Pari attenzione verrà prestata al ruolo svolto nella trama dagli altri personaggi: i familiari di Assunta, Vincenzo Macaluso, John, il professore Osborne e Frank.
Giona Tuccini è professore associato di Letteratura italiana alla University of Cape Town dove dirige la sezione di Italianistica e coordina un corso di Storia e critica del cinema italiano. Oltre ad essersi dedicato allo studio dell´opera di Pier Paolo Pasolini e di Enrico Pea, si è occupato prevalentemente di misticismo, con particolare attenzione alla letteratura religiosa medievale, al Rinascimento cristiano e alla cultura spirituale primo-novecentesca. Altre ricerche recenti si concentrano sui rapporti d´interdipendenza tra mitologia e imagologia nella letteratura moderna, i libretti d´opera di Luigi Illica, il Neomedievalismo e la riscoperta del Rinascimento nel Novecento.
L´entrata ad entrambi gli appuntamenti, organizzati dall´Istituto Italiano di Cultura di Pretoria, è libera con prenotazione a: iicpretoria@esteri.it.


Fonte: Redazione
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it