23 Settembre 2020
[]
[]
News
percorso: Home > News > Vaticano

Presidente Macron martedì dal Papa: al centro del colloquio la questione migranti

23-06-2018 15:59 - Vaticano
GD - Città del Vaticano, 23 giu. 18 - Il presidente francese Emmanuel Macron la prossima settimana sarà in Vaticano e a Roma. Sarà l´accoglienza dei migranti in Europa il tema al centro del colloquio tra Papa Francesco e il presidente francese Macron, in programma martedì in Vaticano. Un incontro che giunge in un momento di grave frizione tra Italia e Francia, innescata dal caso della nave Aquarius. Lo scontro fra i due Paesi sembrava superato dopo la visita di venerdì scorso del premier Conte all´Eliseo. Ma negli ultimi giorni la polemica è riesplosa in tutta la sua virulenza dopo che Macron, pur senza nominare l´Italia, ha attaccato i populisti definendoli "lebbra d´Europa". Accuse a cui hanno risposto con parole altrettanto dure i due vicepremier italiani, Di Maio e Salvini.
In questo clima, lunedì sera il capo dell´Eliseo sbarcherà a Roma, accompagnato dalla moglie Brigitte, e il giorno successivo, alle 10, sarà accolto in Vaticano dal Papa in udienza. Non sono, invece, previsti incontri con il premier, Giuseppe Conte, o con altri esponenti delle istituzioni italiane. Da Parigi precisano che la visita di Macron è in Vaticano e non in Italia e che il presidente "avrà la possibilità di incontrare le autorità italiane nel quadro degli imminenti incontri in sede europea". Del resto, nel gennaio scorso, durante la sua visita a Roma, dove incontrò le massime cariche italiane, il presidente d´Oltralpe, per rispetto protocollare nei confronti della Santa Sede, rinviò l´udienza con Francesco.
Come da tradizione negli incontri con i capi di Stato, il colloquio tra Francesco e Macron dovrebbe durare fra 20 e 40 minuti. Il tema migranti occuperà dunque la parte principale del colloquio. In questi giorni, il Papa, sul volo di ritorno dal pellegrinaggio ecumenico a Ginevra, aveva ribadito i criteri da lui sempre indicati sulla questione: "Accogliere, accompagnare, sistemare, integrare". E aveva ricordato che "ogni Paese deve accogliere quanti ne può integrare. L´Italia e la Grecia sono state generosissime e anche il Libano e la Turchia hanno accolto tanti siriani. Ma", aveva aggiunto il Pontefice, "stiamo vivendo una ondata di persone che fuggono dalle guerre e dalla fame. Il problema è quando in alcuni casi tornano... cosa succede loro?. Credo che la fame si può vincere. Ma il problema delle guerre è difficile risolverlo", aveva poi concluso Papa Francesco.
Naturalmente nell´incontro non si parlerà solo di migranti. Gli altri temi sul tavolo sono la difesa dell´ambiente e la situazione dei cristiani d´Oriente, come pure la bioetica e la questione nucleare.
Il leader transalpino sarà l´ottavo presidente francese a recarsi in Vaticano in visita ufficiale. Dopo il faccia a faccia con Papa Bergoglio, Macron alle 14,30 si recherà nella Basilica di San Giovanni in Laterano per prendere possesso del titolo di protocanonico d´onore del Capitolo Lateranense, rinnovando così un´antica tradizione del 1604. Ad accoglierlo ci saranno l´arcivescovo vicario Angelo De Donatis e tutti i canonici. Nella cappella Colonna firmerà i documenti per la presa di possesso dello ´stallo´ di canonico e nell´occasione riceverà anche un prezioso dono da parte del Capitolo: una copia della croce lateranense che gli verrà consegnata da monsignor Enrico Feroci, camerlengo del Capitolo nonché direttore della Caritas diocesana di Roma.
Successivamente, nel chiostro della stessa Basilica di San Giovanni, al presidente francese verrà mostrata la statua bronzea di Enrico IV, primo protocanonico d´onore, collocata nel portico di Sisto. Macron infine visiterà anche la Comunità di Sant´Egidio e incontrerà la comunità francese residente nella capitale.


Fonte: Redazione
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it