01 Ottobre 2020
[]
[]
News
percorso: Home > News > Ambasciate

Onorificenza Ordine al Merito della Repubblica Italiana a Liliana Bucci, una delle ‘’bambine di Auschwitz’’

02-07-2019 16:05 - Ambasciate
Le sorelle Andra e Tatiana Bucci con il cugino Sergio De Simone, anch'egli deportato a Auschwitz
Le sorelle Andra e Tatiana Bucci con il cugino Sergio De Simone, anch'egli deportato a Auschwitz
GD – Bruxelles, 2 lug. 19 - L’ambasciatrice d’Italia in Belgio, Elena Basile, domani consegnerà l’onorificenza dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana a Liliana (Tatiana) Bucci, una delle ‘’bambine di Auschwitz’’, sopravvissuta insieme alla sorella Alessandra (Andra) Bucci, alla Shoa.
Arrivate ad Auschwitz il 4 aprile 1944, le sorelle Tatiana e Andra avevano rispettivamente 6 e 4 anni quando sono state arrestate insieme alla famiglia e deportate nel lager nazista. L’analoga onorificenza sarà consegnata anche alla sorella Andra, da anni residente in California, a cura della rappresentanza diplomatica italiana negli Stati Uniti.
Originarie di Fiume, le sorelle Bucci furono separate dalla madre subito dopo il loro arrivo ad Auschwitz e, grazie alla benevolenza di una blokova – la responsabile dei blocchi dove vivevano i detenuti – riuscirono a scampare agli esperimenti di Josef Mengele, di cui furono vittime moltissimi bambini rinchiusi nel campo di concentramento. La terribile esperienza del lager vissuta da Tatiana e Andra, raccontata attraverso gli occhi delle due sorelle ancora bambine, è stata pubblicata nel libro ‘’Noi, bambine ad Auschwitz: La nostra storia di sopravvissute alla Shoah’’ edito nel gennaio scorso da Mondadori.
L’onorificenza, che rientra tra i conferimenti motu proprio del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, verrà consegnata a Tatiana Bucci alla presenza dei familiari nella residenza diplomatica.
Il riconoscimento trae origine dal prezioso contributo che la signora Bucci, attraverso la sua testimonianza, offre per la promozione dei valori democratici a fondamento della nostra Repubblica nelle giovani generazioni.


Fonte: Redazione
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it