30 Settembre 2020
[]
[]
News
percorso: Home > News > Ambasciate

Olanda: anche due reali alla Festa del Re nella residenza diplomatica a Roma

27-04-2018 11:21 - Ambasciate
GD - Roma, 27 apr. 18 - Grande gala arancione sull´erba per celebrare la olandese Festa del Re. L´ambasciatore del Regno dei Paesi Bassi a Roma Joep Wijnands e signora hanno infatti organizzato un ben riuscito ricevimento nella suggestiva residenza diplomatica di Casale Due Pini, in Via della Cammilluccia, accogliendo centinaia di autorevoli ospiti, non solo olandesi e italiani, ma anche di altri Paesi, in un clima molto accogliente e gastronomicamente stimolante. Dal 2014 la festa nazionale dei Paesi Bassi, rinominata "Koningsdag", ossia Giorno del Re, cade il 27 aprile, giorno del compleanno di Guglielmo Alessandro.
A dare un tocco di nobilità anche due rappresentanti del Regno dei Paesi Bassi: la principessa Christina di Orange-Nassau, zia di Re Guglielmo Alessandro del Regno di Olanda, e il principe Jaime de Bourbon de Parme, cugino del re e ambasciatore olandese presso la Santa Sede. Per parte italiana il Governo di Roma è stato rappresentato dai sottosegretari alla Presidenza del Consiglio, Maria Elena Boschi e Sandro Gozi. Presenti anche diversi ambasciatori stranieri attivi a Roma.
Nel suo saluto agli ospiti, l´ambasciatore Joep Wijnands ha voluto usare parole di ringraziamento per alcuni agenti della Polizia di Stato che hanno salvato la vita ad un cittadini olandese in Italia, ma anche accogliere una cittadina di Latina che proprio in occasione della Festa del Re ha ottenuto anche la cittadinanza olandese.
Una nota distintiva per (quasi) tutti è stato un tocco di arancione espressamente richiesto nell´invito. E poi, favorite da un clima ideale, c´erano le mìse più diverse, soprattutto delle signore, e le divise dei tanti militari, non solo attachè, a rendere variegato il parterre.
Nell´ampio giardino sono state create diverse isole tematiche (non solo gastronomiche) che hanno consentito agli ospiti di assaporare i più caratteristici cibi e bevande olandesi, ma anche vari piatti tradizionali italiani, il tutto con diffuso profumo proveniente dalla griglie che confezionavano in continuazione diverse grigliate, dalle salsicce agli hamburger, ma anche le celebri patatine fritte olandesi. Il tutto assaporato con birre olandesi e vini siciliani (bianco, rosso e bollicine di Mandrarossa di Melfi AG).
Aperta dalle note di una formazione musicale della Banda della Marina Militare italiana, la serata è trascorsa ingentilita dalle note di un complesso musicale che ha eseguito garbati brani, soprattutto di musica jazz.
Come ormai avviene anche in altre ambasciate, la festa e il ricevimento sono stati in vario modo sostenuti da aziende sponsor. In questo caso nella residenza olandese hanno dato il loro apporto Philips, Nexive, Ing, KLM, Shell, C. Steinweg-GMT, Rabobank, Randstad, Heineken, Saeco, Damen e SeBAStian.


Fonte: Redazione
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it