13 Luglio 2020
[]
[]
News
percorso: Home > News > Made in Italy

Nuova Zelanda: Ghella si aggiudica gara per convogliatore acque piovane di Auckland

05-12-2018 13:05 - Made in Italy
GD - Auckland, 5 dic. 18 - Il Consiglio della Città di Auckland ha deciso di assegnare la progettazione e la costruzione del grande convogliatore di acque piovane reflue (Central interceptor) alla joint venture formata dall'azienda italiana Ghella e dall'australiana Abergeldie-Harker.
Il progetto, per il quale sono stati stanziati 1, 2 miliardi di dollari neozelandesi (circa 723 milioni di Euro) rappresenta la principale infrastruttura commissionata dalla metropoli neozelandese negli ultimi anni e la più grande infrastruttura di tale tipo mai realizzata in Nuova Zelanda.
Il central interceptor consisterà in tubi di cemento dal diametro di 4,5 metri interrati in profondità, che convoglieranno per 13 chilometri su varie aree di captaggio delle acque di scarico di un ampio bacino verso il depuratore di Mangere.
Il progetto intende ovviare al problema dell'inquinamento che deriva dall'afflusso di acque di scolo piovane non trattate nella baia di Auckland. Con l'espansione della città, infatti, solo circa il 20 % delle acque piovane viene convogliato verso impianti di trattamento.
La joint venture assegnataria è formata da Ghella Ltd., società di diritto neozelandese costituitasi pochi mesi fa, e dall'australiana Abergledie, che ha acquisito la piccola ditta neozelandese Harker. La società mista utilizzerà come subappaltante Downer, una delle più grandi ditte di costruzione neozelandesi. La conferma definitiva e la sottoscrizione del contratto sono previste nei primi mesi del 2019, mentre il termine dei lavori è previsto nel 2025.


Fonte: Ministero degli Esteri
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account