27 Novembre 2020
[]
[]
News
percorso: Home > News > Politica

Mattarella incontra il Presidente della Repubblica Centrafricana

24-01-2018 16:53 - Politica
Il Presidente Sergio Mattarella incontra il Presidente della Repubblica Centrafricana, Faustin - Archange Touadéra
Il Presidente Sergio Mattarella incontra il Presidente della Repubblica Centrafricana, Faustin - Archange Touadéra
GD - Roma, 24 gen. 18 - Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto questa mattina al Quirinale il presidente della Repubblica Centrafricana, Faustin - Archange Touadéra, intrattenendolo successivamente a colazione. Era presente all´incontro il viceministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Mario Giro.
"Sulla scia dei rapporti storici allacciati tra il mio Paese e l´Italia nel 1962, ci sono ora prospettive promettenti per aprire una nuova era nelle relazioni bilaterali", ha detto il presidente della Repubblica Centrafricana nel suo intervento alla Conferenza nazionale della Cooperazione allo sviluppo in corso a Roma. "E´ giunta l´ora di rafforzare ulteriormente il nostro legame storico proficuo con una cooperazione a tutto tondo, che sia politica, diplomatica, economica, commerciale e culturale su tematiche di interesse comune come la sicurezza, l´immigrazione, il cibo, la sanità e l´ambiente", ha insistito Touadéra.
Il capo di Stato centrafricano ha poi ringraziato il partner italiano per "la collaborazione stretta e multiforme con le nostre autorità" e per "l´azione solidale e costante che ha alleviato le sofferenze del popolo", in particolare durante l´ultima crisi politico-militare (2013-2015).
Il presidente Touadéra ha pure citato il supporto dei militari italiani parte del contingente europeo Eufor, dispiegato a Bangui, che ha contribuito alla sicurezza e alla ricostruzione di infrastrutture di base, come strade e impianti idrici. Un ringraziamento è andato anche alle varie ONG italiane che operano in Centrafrica, tra cui Coopi, Emergency e Intersos.
Come partner di Bangui, l´Italia contribuisce al finanziamento del fondo fiduciario e sostiene il piano di consolidamento della pace nel Paese africano, ancora instabile dopo l´ultima crisi.
In prima linea nel processo di pacificazione c´è anche la Comunità di Sant´Egidio che, dopo lunghe trattative, l´estate scorsa è riuscita a fare rientrare nel negoziato nazionale i gruppi armati.
Infine il presidente centrafricano, Paese ricco di risorse naturali, dalle miniere ai legnami pregiati, ha auspicato "più business e più investimenti degli imprenditori italiani" in Centrafrica per "creare occupazione e generare sviluppo", sia per lo sfruttamento che per la trasformazione di queste risorse.


Fonte: Quirinale
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it