29 Novembre 2020
[]
[]
News
percorso: Home > News > Made in Italy

Made in Italy: Confindustria porta in Asia le eccellenze infrastrutturali

25-06-2018 12:52 - Made in Italy
GD - Roma, 25 giu. 18 - Una delegazione della Confindustria con un gruppo di medie e grandi imprese italiane del settore dell´ingegneria-infrastrutture e delle grandi opere e una rappresentanza istituzionale è in partenza per due importanti appuntamenti internazionali: il primo a Mumbai (India) il 25 e 26 giugno, dove si terrà l´assemblea annuale dell´Asian Infrastructure Investment Bank-AIIB - tra i principali attori finanziari dei progetti Belt&Road - e il secondo a Hong Kong il 28 e 29 giugno, al "Belt & Road Summit", organizzato dall´Hong Kong Trade and Development Council-HKTDC, l´ente che promuove le imprese di Hong Kong in campo internazionale.
Entra così nel vivo l´azione di Confindustria in tema di Belt & Road, il mega-piano della Cina lanciato nel 2013 dal presidente Xi Jinping che mira al rilancio dell´antica Via della Seta grazie alla creazione di corridoi infrastrutturali dalla Cina all´Europa. Per la prima volta l´Associazione è mission leader del Sistema-Paese in eventi internazionali, avendo trasmesso alle imprese l´importanza di farsi parte attiva in un processo di sviluppo senza precedenti come quello innescato dalla Belt & Road.
Infatti, tra le delegazioni Paese presenti a Mumbai e Hong Kong, quella di Confindustria sarà tra le più rappresentative a livello quantitativo e qualitativo con imprese come Ferrovie dello Stato, Rina e Astaldi, coinvolte nella tappa indiana, e Fincantieri, Leonardo e Prysmian, presenti alla tappa di Hong Kong.
"La Belt and Road Initiative rappresenta uno dei programmi infrastrutturali più ambiziosi di tutti i tempi e un´opportunità unica per le imprese italiane, non solo per l´entità degli investimenti previsti, ma anche per gli effetti che avrà sull´economia di tutti i paesi coinvolti, facilitando l´accesso al mercato cinese delle produzioni europee", ha detto Licia Mattioli, vicepresidente per l´internazionalizzazione di Confindustria, la quale ha poi sottolineato: "L´Italia ha eccellenze di primissimo livello da offrire nei campi dell´ingegneria, della progettazione, delle infrastrutture e delle grandi opere e gli eventi di Mumbai e Hong Kong rappresentano una piattaforma formidabile per presentarci alle potenziali controparti internazionali e valutare le opportunità di collaborazione per la realizzazione dei progetti Belt & Road".
L´Assemblea annuale AIIB di Mumbai è un´occasione d´incontro tra imprese, organizzazioni e rappresentanti di governo degli 86 Paesi membri della banca, tra cui anche l´Italia. Il focus tematico di quest´anno è il ruolo del settore privato e della finanza innovativa nel colmare il gap del fabbisogno infrastrutturale mondiale.
L´India è il secondo principale Paese azionista dell´AIIB dopo la Cina e già il più grande Paese beneficiario dei finanziamenti AIIB per 1,2 miliardi di US$ su un totale impegnato fino ad oggi dalla banca di 4,5 miliardi di US$. E sarà proprio il primo ministro Narendra Modi a inaugurare il terzo Annual Meeting a Mumbai il 26 Giugno.
Al successivo appuntamento di Hong Kong sono 5 mila i partecipanti attesi - tra rappresentanti della sfera pubblica e privata - e oltre 60 le delegazioni presenti da altrettanti Paesi, con l´obiettivo di approfondire 170 progetti legati alla Belt & Road.


Fonte: Redazione
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it