03 Luglio 2020
[]
[]
News
percorso: Home > News > Ambasciate

L´Ambasciatore Amati saluta Repubblica Ceca e presenta volume su restauro Cappella degli Italiani

02-10-2018 15:27 - Ambasciate
GD - Praga, 2 ott. 18 - In occasione del termine del suo mandato nella Repubblica Ceca e dell´imminente trasferimento al vertice della rappresentanza diplomatica italiana a Varsavia, l´ambasciatore Aldo Amati ha aperto i saloni dell´ambasciata d´Italia a Praga per un ricevimento di saluto cui hanno preso parte personalità ceche e della comunità italiana nel paese, nonché numerosi esponenti di spicco del mondo politico e imprenditoriale.
Tra gli ospiti, l´ambasciatore Francesco Saverio Nisio che il 18 ottobre assumerà l´incarico di capo missione in Repubblica Ceca e l´ex ministro delle Finanze Ivan Pilny, con il quale Amati ha avuto una stretta collaborazione, in particolare per la realizzazione di "Nave Italia", il progetto a sostegno dei bambini cechi in via di guarigione da malattie oncologiche o con gravi disagi sociali.
Nel suo discorso di saluto Amati ha posto un particolare accento sul recente restauro della Cappella italiana dell´Assunzione della Vergine Maria, situata difronte al ponte Carlo, nelle adiacenze del Klementinum, l´antico collegio dei gesuiti, oggi sede della Biblioteca nazionale.
"Da parte mia sono quanto mai orgoglioso di aver dato un impulso alla realizzazione di un´opera di restauro di grande respiro conclusasi felicemente", ha sottolineato il diplomatico che il 26 settembre, sempre nei saloni dell´Ambasciata, aveva presentato il volume della AhRCOS costruzioni dedicato alla messa in sicurezza, al consolidamento strutturale e al restauro architettonico della Cappella.
L´opera, edita dalla Aracne editrice di Roma, è stata illustrata nel corso di un incontro cui sono intervenuti il curatore del volume, il professor Francesco Monni, e l´ingegnere Chiara David.
Il progetto e le attività di restauro, come ricordato dallo stesso Amati, sono stati resi possibili grazie al sostegno del Ministero degli Esteri italiano, del Ministero della Cultura ceco, del Comune di Praga, i finanziamenti erogati dalla Chiesa greco-ortodossa della Repubblica Ceca".Decisivi anche i contributi degli sponsor privati, tra cui Siad di Roberto Sestini e Ahrcos costruzioni di Alessandro Battaglia.
La Vlasska kaple, nota anche come Cappella degli Italiani, è un edificio di forma ovale manierista di proprietà dello Stato italiano, la cui costruzione risale agli ultimi anni del XVI secolo per le esigenze della comunità italiana a Praga, che già al tempo era molto numerosa.


Fonte: Redazione
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account