19 Settembre 2020
[]
[]
News
percorso: Home > News > Ambasciate

L´Italia fornisce fondi all´UNIDO per la seconda fase del progetto "Lo sviluppo delle zone industriali" in Libano

19-12-2017 16:11 - Ambasciate
GD - Beirut, 19 dic. 17.- L´ambasciatore d´Italia in Libano, Massimo Marotti, rappresentante UNIDO per il Libano, Cristiano Pasini, con la presenza del ministro dell´Industria libanese, Hussein Hajj Hassan e il presidente di CDR, Nabil El Jisr, ha annunciato una donazione di 500.000 euro a UNIDO per continuare l´assistenza al governo del Libano nella creazione di zone industriali sostenibili in Libano.
L´evento si è tenuto al Ministero dell´Industria. Il nuovo progetto "Sostegno allo sviluppo delle zone industriali - Fase II" sarà attuato dall´UNIDO in stretto coordinamento con il Ministero dell´Industria e il Consiglio per lo sviluppo e la ricostruzione (CDR). Basandosi sui risultati della prima fase del progetto, UNIDO continuerà a fornire assistenza tecnica e supporto di consulenza al governo del Libano nell´implementazione di una strategia nazionale di sviluppo delle zone industriali e di un supporto di consulenza per lo sviluppo e la gestione di zone industriali sostenibili.
"Il Ministro dell´Industria ha chiesto il sostegno di UNIDO nei loro sforzi per lo sviluppo di zone industriali sostenibili e, così facendo, fornire una piattaforma per promuovere l´industrializzazione inclusiva e sostenibile (ISID) e creare opportunità di lavoro", ha affermato Pasini, rappresentante UNIDO.
Ed ha aggiunto che "siamo stati felici di riconoscere che, come risultato della nostra cooperazione tecnica nella prima fase di questo progetto, la Banca europea per gli investimenti (BEI) fornirà un prestito di 52 milioni di euro al Governo del Libano per costruire l´infrastruttura necessaria".
Pasini ha anche affermato che della nuova fase il Ministero dell´industria e le altre parti interessate saranno esposti alle migliori pratiche e alle esperienze internazionali nello sviluppo delle zone industriali.
Massimo Marotti, Ambasciatore d´Italia in Libano, ha sottolineato l´importanza di sostenere il governo libanese nel suo sforzo di promuovere la creazione di posti di lavoro e di offrire ai giovani nuove opportunità di lavoro. "L´Italia sostiene lo sviluppo delle zone industriali in Libano. Nella prima fase abbiamo concesso 500 000 euro per lo studio di fattibilità dell´UNIDO e siamo felici di finanziare anche la seconda fase".
UNIDO, con fondi italiani, ha avviato nel 2016 il progetto "Sostegno allo sviluppo delle zone industriali in Libano" per preparare piani-pilota per tre zone industriali sostenibili in Libano identificate dal Ministero dell´Industria. Oltre alla sovvenzione fornita dall´UNIDO, il governo italiano sosterrà anche il governo del Libano con un prestito agevolato bilaterale di 7 milioni di euro per finanziare la costruzione delle tre zone. Nel maggio 2017, UNIDO ha completato gli studi di fattibilità includendo valutazioni di impatto ambientale e sociale


Fonte: Redazione
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it