18 Agosto 2019
[]
[]

News
percorso: Home > News > Economia

Kuwait sostiene sforzi per ridurre fame in Siria, FAO plaude ai 3 milioni USD per agricoltori e pastori siriani

07-08-2019 19:34 - Economia
Una contadina siriana assistita dalla FAO intenta a raccogliere uova. Photo: ©FAO/Fadi Khure
Una contadina siriana assistita dalla FAO intenta a raccogliere uova. Photo: ©FAO/Fadi Khure
GD / Il Cairo, 7 ago. 19 - Il Kuwait e l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Alimentazione e l'Agricoltura (FAO) hanno rafforzato la loro alleanza per aiutare agricoltori e pastori siriani a risollevarsi e migliorare la sicurezza alimentare e la nutrizione - il tutto grazie al contributo di 3 milioni di dollari del Kuwait a favore di circa 20.000 persone estremamente vulnerabili e delle loro famiglie allargate.
"Il governo del Kuwait si impegna a sostenere le persone che necessitano di assistenza umanitaria. È importante ripristinare e rafforzare i mezzi di sussistenza agricoli e la sicurezza alimentare del popolo siriano", ha detto Jamal Al-Ghunaim, rappresentante permanente dello Stato del Kuwait alle Nazioni Unite a Ginevra.
"Accogliamo con favore il rafforzamento della collaborazione tra il Kuwait e la FAO", ha detto Abdessalam Ould Ahmed, vicedirettore generale e rappresentante regionale della FAO per il Vicino Oriente e il Nord Africa (NENA). "Questo generoso contributo potrà fare molto ed è giunto nel momento più opportuno: aiuterà la FAO a intensificare i suoi sforzi per sostenere le comunità siriane in stato di insicurezza alimentare e ad avviare attività mirate a rendere le comunità agricole più resilienti, migliorando al tempo stesso la loro sicurezza alimentare e la loro nutrizione", ha aggiunto.
Più in generale, il Kuwait e la FAO stanno intensificando la loro collaborazione per ridurre la fame e la malnutrizione, offrendo aiuti alle comunità nella aree disastrate dei paesi NENA e oltre, come nello Yemen, in Somalia, Sud Sudan e Nigeria.
Aiuti ai contadini siriani per far fronte alla fame e risollevarsi - Il contributo del Kuwait servirà ad aiutare circa 20.000 agricoltori e pastori vulnerabili, in particolare famiglie allargate con donne capofamiglia, fornendo sementi di ortaggi, impianti di irrigazione e mangime per gli animali, nonché supporto per risanare le colture foraggere e formazione sulle migliori pratiche agricole.
La FAO svolgerà queste attività nei governatorati di Daraa, As-Sweida, Deir-Ez-Zor e Hama.
"Miriamo a incrementare la capacità produttiva delle famiglie contadine più colpite nelle zone rurali, fornendo input agricoli e formazione tecnica approfondita", ha detto Mike Robson, Rappresentante della FAO in Siria. "La nostra alleanza con il Kuwait riflette il nostro obiettivo comune: rafforzare la resilienza e migliorare la vita dei siriani più vulnerabili", ha aggiunto Robson.
La protratta crisi in Siria - unita alla più grave siccità degli ultimi decenni - ha gravemente indebolito la produzione agricola del paese, che ha portato a oltre 6 milioni di persone vittime della fame, sempre più in difficoltà a procurare da mangiare alle proprie famiglie e messe in ginocchio dai rincari dei prodotti alimentari.
Per gestire questo problema la FAO sta lavorando con i suoi partner per:
Creare e ripristinare opportunità di reddito nel settore agricolo e sostenere le famiglie che soffrono la fame per tutelare e valorizzare le proprie risorse.
Sostenere il risanamento e la realizzazione di infrastrutture agricole (impianti di irrigazione, vivai, centri di trasformazione agroalimentare, laboratori per la salvaguardia della salute animale), migliorando così il rapporto degli agricoltori con la catena del valore.
Servizi di supporto, sistemi di allarme rapido e di prevenzione dei disastri
La FAO svolge inoltre un ruolo preminente nel coordinare tutti i partner che lavorano per migliorare la sicurezza alimentare in Siria.


Fonte: FAO
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it