29 Ottobre 2020
[]
[]
News
percorso: Home > News > Ambasciate

Italia assume presidenza della International Holocaust Remembrance Alliance (IHRA)

04-03-2018 17:28 - Ambasciate
GD - Berlino, 4 mar. 18 - Il 6 marzo l´Italia assumerà la Presidenza della International Holocaust Remembrance Alliance (IHRA). L´ambasciatore della presidenza cessante, Benno Bättig, consegnerà la nuova presidenza all´ambasciatore d´Italia Sandro De Bernardin. Il passaggio di consegne avverrà nell´Ambasciata italiana a Berlino e vedrà la partecipazione di membri del corpo diplomatico in rappresentanza dei 31 Paesi membri di IHRA.
L´evento sarà aperto da Pietro Benassi, ambasciatore italiano in Germania. L´Italia è membro dell´IHRA dal 1999 e durante la sua presidenza ospiterà due assemblee plenarie: la prima a Roma a maggio e la seconda a Ferrara a novembre.
Riflettendo sulla presidenza italiana, l´amb. De Bernardin ha dichiarato: "L´IHRA è la prima rete internazionale di esperti e responsabili delle politiche che lavorano sul tema dell´Olocausto: il mio obiettivo è aumentare la visibilità e la consapevolezza dell´IHRA in generale, iniziando a casa in Italia. Il 2018 segna gli 80 anni dalla Conferenza di Evian, l´Accordo di Monaco e l´adozione delle leggi razziali in Italia che ci ricordano come la comunità internazionale di allora non riconoscesse i segnali premonitori di ciò che sarebbe accaduto. Dobbiamo essere vigili, anche adesso. Durante la nostra presidenza, concentreremo i nostri sforzi sulla lotta alla distorsione dell´Olocausto e sulla salvaguardia del record storico".
Dopo gli interventi degli ambasciatori Bättig e De Bernardin, la dott. Juliane Wetzel, ricercatrice senior al Centro di Ricerca sull´Antisemitismo all´Università Tecnica di Berlino, presenterà la pubblicazione IHRA "Politiche per i rifugiati dal 1933 ad oggi: sfide e responsabilità".
La pubblicazione è il quarto libro della serie IHRA ed è il risultato della conferenza del 2017 sulle politiche dei rifugiati dagli anni ´30 ai giorni nostri insieme con la Santa Sede. La pubblicazione si concentra su ciò che si può imparare dal passato al fine di rafforzare politiche eticamente responsabili e razionali oggi.
Il prof. Giulio Busi, direttore dell´Istituto di Studi Ebraici alla Freie Universität di Berlino, terrà una relazione su "L´autopercezione nazionale e l´educazione all´olocausto: il caso dell´Italia" che si concentrerà sui dibattiti contemporanei sul tema della lotta La distorsione dell´Olocausto e il modo in cui l´educazione all´Olocausto può essere migliorata.
Giuseppe Pierro, Vice Capo della Delegazione Italiana all´IHRA, presenterà il film d´animazione "La Stella di Andra e Tati", un progetto congiunto del Ministero dell´Istruzione, dell´Università e della Ricerca (MIUR), RAI Radiotelevisione Italiana e Larcadarte, che racconta la storia delle sorelle Bucci deportate ad Auschwitz-Birkenau durante la Seconda Guerra Mondiale tra i 4 e i 6 anni.
Il rappresentante italiano inoltre aprirà anche una mostra che presenta una selezione di lavori creati da studenti italiani come parte della 16.a edizione del concorso "I giovani ricordano la Shoah".
Il 5 marzo 2018 il Ministero dello Sviluppo Economico italiano presenterà un francobollo dedicato alla Presidenza italiana dell´IHRA, nell´ambito del programma "Senso civico".
L´Alleanza per la Memoria dell´Olocausto Internazionale unisce i governi e gli esperti per rafforzare e promuovere l´educazione all´Olocausto, il ricordo e la ricerca in tutto il mondo e per sostenere gli impegni della Dichiarazione di Stoccolma del 2000.


Fonte: Ministero Affari Esteri
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it