20 Settembre 2020
[]
[]
News

Italia-Cina: Sottosegretario Borgonzoni a Pechino per “From Venice to China” con la Biennale di Venezia

17-04-2019 17:34 - Arte, cultura, turismo
Lucia Borgonzoni
GD – Pechino, 17 apr. 19 - La Biennale di Venezia in missione in Cina. Le azioni del governo di Roma sul fronte della collaborazione tra Italia e Cina in campo cinematografico sono il tema di “Progetto Cina”, che sarà illustrato domani dal sottosegretario ai Beni Culturali, Lucia Borgonzoni, nell'ambasciata italiana di Pechino. “Ho voluto far coincidere la mia prima missione in Cina con il ‘Focus on Italy’ al Festival di Pechino, che vede protagonisti i film italiani presentati all'ultima Mostra del Cinema e portati in Cina per la rassegna ‘From Venice to China’”, ha spiegato Borgonzoni.
Poi l'esponente di Governo ha detto che “durante il mio viaggio incontrerò il ministro della Cultura e del Turismo cinese Luo Shugang, il presidente della China Film Co-production Corporation Miao Xiaotian e tutta una serie di autorità e controparti imprenditoriali del settore audiovisivo. Aprirò, inoltre, i lavori del Forum di co-produzione Italia-Cina che vede la presenza di diversi produttori italiani. Il viaggio sarà una ottima occasione per confermare e rilanciare il Progetto Cina, e soprattutto per invitare i cinesi alla quarta edizione del Focus on China alla Mostra del Cinema”.
Nel corso della conferenza sarà presentata la seconda edizione di “From Venice to China”, organizzata dalla Biennale di Venezia e ANICA per la direzione generale Cinema del Mibac e vede la collaborazione dell'ambasciata d'Italia a Pechino e dell'Istituto Italiano di Cultura e il contributo del MISE e dell'Ice-Agenzia.
La Biennale di Venezia è in trasferta in Cina. Si terrà fino a lunedì 22 aprile a Pechino, e dal 20 al 26 maggio a Chongqing, infatti, la seconda edizione della rassegna “Da Venezia in Cina / From Venice to China”, che presenta al pubblico cinese una selezione di film italiani della 75esima Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica, diretta da Alberto Barbera e organizzata dalla Biennale di Venezia presieduta da Paolo Baratta.
“Abbiamo seguito con attenzione”, ha affermato il presidente Baratta, “l'interesse manifestato l'anno scorso dal pubblico di Pechino e Shanghai per la selezione di film italiani, che a sua volta la Biennale aveva selezionato per la Mostra del Cinema. Si tratta di una finestra aperta, con la speranza che possa diventare una porta sempre più ampia e aperta nei due sensi”.
I film italiani in programma della Mostra del Cinema 2018 sono: per il Fuori Concorso il documentario “1938 – Diversì” di Giorgio Treves; per la sezione Orizzonti “Un giorno all'improvviso” di Ciro D'Emilio e “La profezia dell'armadillo” di Emanuele Scaringi; per la sezione Sconfini “Il banchiere anarchico” di Giulio Base; per la sezione Venezia Classici “Il posto” (1961) di Ermanno Olmi e “Morte a Venezia” (1971) di Luchino Visconti.
Le sedi di “From Venice to China” sono il China Film Archive Art Cinema a Pechino, e il cinema Ume 1891 di Chongqing.
La Cina prosegue così il progetto culturale di promozione e diffusione del cinema italiano nel mondo, avviato dalla Biennale di Venezia in Brasile nel 2005, con successive rassegne realizzate dal 2006 a Mosca in Russia, dal 2009 in Cina, dal 2012 in Corea, dal 2014 in Croazia, Libano e Singapore, dal 2017 nelle Filippine.


Fonte: Redazione
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it