05 Dicembre 2020
[]
[]
News

«La Storia dell'Architettura in America Latina. Enrico Tedeschi in Argentina» di Olimpia Niglio

10-04-2020 13:03 - Arte, cultura, turismo
GD - Roma, 10 apr. 20 - A 110 anni dalla nascita dell’architetto italiano Enrico Tedeschi (1910-2020), emigrato in Argentina, è stato pubblicato a Roma il volume «La Storia dell’Architettura in America Latina. Enrico Tedeschi in Argentina», di Olimpia Niglio, con contributi di Fausto Giovannardi, Agustín Reboredo, Fabio Marino e Adriana Guisasola.
La cultura europea in America Latina è stata senza alcun dubbio fondamentale per avviare processi innovativi e di trasferimento tecnologico che hanno contributo al progresso delle nazioni. Ne sono testimonianza soprattutto le numerose opere realizzate nei diversi campi del sapere in cui si sono cimentati tanti ricercatori e professionisti che per ragioni differenti hanno dovuto lasciare la propria nazione per trovare accoglienza in terre spesso molto lontane. Tuttavia, l’incontro tra culture differenti ha favorito lo sviluppo di nuove attività e incentivato l’apporto della creatività a favore di processi formativi e produttivi non convenzionali.
Nel continuare il lungo percorso avviato dalla ricerca internazionale Italian Diaspora in the world, questo volume è un nuovo omaggio ai tanti italiani che si sono distinti oltreoceano, in particolare in America Latina, costruendo straordinarie opportunità ed aprendo nuove prospettive professionali.
È questo il caso dell’architetto italiano Enrico Tedeschi (1910-1978) che nel 1948 lascia l’Italia per raggiungere l’Argentina al fine di realizzare gli attesi sogni accademici. Un’esperienza complessa come tante ma dalla quale ha avuto inizio un nuovo percorso di ricerca che si è concentrato molto sul ruolo della storia dell’architettura nella formazione dell’architetto che, a partire dalla seconda metà del XX secolo, ha ottenuto un notevole riscontro in tutta l’area latino-americana.
Le pagine di questo volume di Olimpia Niglio, non esaustive di un tema molto interessante ma ampio, intendono aprire un dialogo su come la trattazione della storia dell’architettura in America Latina sia oggi più che mai fondamentale per avviare nuovi percorsi formativi e incentivare la conoscenza del passato per costruire meglio il futuro.
Il volume intende altresì valorizzare il riconoscimento che il governo argentino ha attribuito ad un’importante opera realizzata da Enrico Tedeschi negli anni ’60 de XX secolo. Si tratta della Facoltà di Architettura dell’Universidad de Mendoza che lo scorso 27 novembre 2019 è stata dichiarata Monumento Storico Nazionale. Così recita l’articolo 4 del decreto n.791 del 2019 [...] que la Facultad de Arquitectura de la Universidad de Mendoza es obra del Arquitecto italiano Enrico Tedeschi y construida entre los años 1962 y 1964 es Monumento Histórico Nacional.
Il libro è dedicato al prof. Bernard Baeyens, presidente dell'IAESTE International Association for the Exchange of Students for Technical Experience, all’ing. Fausto Giovannardi che da molti anni dedica i suoi studi al riscatto di ingegneri e architetti che si sono particolarmente distinti nel continente latino-americano e agli studenti latinoamericani che hanno compreso il valore della storia dell’architettura, importante per valorizzare il proprio patrimonio culturale e per costruire al meglio il futuro.
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it