20 Settembre 2020
[]
[]
News
percorso: Home > News > Farnesina

Il ministro Alfano incontra il suo omologo di Singapore: ottime le relazioni bilaterali

08-02-2018 12:51 - Farnesina
GD - Singapore, 8 feb. 18 - Le relazioni tra Italia e Singapore navigano con il vento in poppa. "La frequenza delle visite istituzionali e delle missioni d´affari testimonia l´intensità delle nostre eccellenti relazioni bilaterali. Consideriamo Singapore, uno dei principali hub economici e finanziari dell´intera Asia, un partner strategico nella regione. Il nostro incontro dev´essere un´opportunità per dare ulteriore slancio alla nostra partnership", ha detto il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Angelino Alfano, in visita nella città dell´Estremo Oriente, rivolgendosi al collega di Singapore, Vivian Balakrishnan, in occasione dell´apertura della seconda tappa del tour nel Sud-Est asiatico.
"Mi congratulo per l´assunzione da parte di Singapore della Presidenza ASEAN, organizzazione cui l´Italia guarda con sempre maggior interesse, in coerenza con il maggiore impegno nella regione asiatica. I Paesi ASEAN sono un´area economica sempre più strategica, dinamica e interessante per lo sviluppo dei nostri mercati. Una ASEAN più forte e coesa potrà giocare un ruolo centrale per il mantenimento della pace, sicurezza e stabilità nel Sud-Est Asiatico, così come nella regione asiatica nel suo complesso. L´Italia sostiene decisamente la rapida firma dell´Accordo di partenariato e di cooperazione e dell´Accordo di libero scambio tra UE e Singapore, passaggio fondamentale verso l´obiettivo finale di un accordo regionale di libero scambio globale e ambizioso EU-ASEAN", ha proseguito Alfano discutendo con Balakrishnan i principali dossier regionali.
I due ministri hanno anche affrontato i temi della cooperazione bilaterale. Nel salutare "il successo della fruttuosa cooperazione culturale stabilita tra l´Italia e Singapore", il titolare della Farnesina ha sottolineato come Singapore sia "sempre di più un punto di riferimento dell´alta tecnologia soprattutto in quei settori ad alto contenuto innovativo". E proprio l´innovazione "potrebbe essere una nuova prospettiva di cooperazione di speciale interesse, data l´eccellenza delle imprese italiane del settore".
Per Alfano "la cooperazione scientifica costituisce infatti una priorità della nostra azione di promozione dell´Italia a Singapore. Siamo fiduciosi che si possa rafforzare ulteriormente la nostra cooperazione in questo campo promuovendo attività congiunte tra università e centri di ricerca, con il coinvolgimento anche del mondo privato".
Inoltre il ministro italiano in un editoriale sul giornale economico singaporiano "The Business Time" ha sottolineato che "i rapporti di amicizia tra Italia e Singapore sono profondi e di lunga data. L´Italia è stato il settimo Paese al mondo a riconoscere ufficialmente Singapore come Stato indipendente nel 1965, più di 52 anni fa. E ancora prima, già dai tempi antichi, commercianti, uomini d´affari ed artisti italiani approdavano sulle coste di Singapore, contribuendo al rapido sviluppo del suo porto e della città circostante".
Nel corso della sua visita ufficiale in Indonesia, Singapore e Thailandia, Alfano ha ribadito che con Singapore "il rapporto bilaterale è cresciuto in maniera significativa e costante negli ultimi anni. Il numero di imprese italiane a Singapore è aumentato esponenzialmente, fino a raggiungere le centinaia, mentre la comunità di connazionali è una delle più ampie in tutta l´Asia: praticamente raddoppiata negli ultimi 5 anni. Singapore è la prima destinazione per il nostro export nel Sud-Est asiatico. Gli scambi di visite politiche ad alto livello si sono moltiplicati, toccando il massimo con la visita in Italia dell´allora presidente Tony Tan nel maggio 2016".
Nel suo editoriale per "The Business Time" Alfano ha posto in evidenza che "è certamente un fatto positivo che il nostro partenariato economico si concentra sempre più su innovazione e nuove tecnologie. Siamo convinti che questa debba essere la direttrice principale" ha aggiunto il ministro ricordando le "Giornate dell´innovazione italiana a Singapore" con 25 start-up italiane in loco per incontri con potenziali partner.
"La collaborazione tra le nostre università è eccellente, e confido che potrà ulteriormente intensificarsi attraverso partnership multi-settoriali, anche con il coinvolgimento del mondo privato. È questa la nuova frontiera del nostro rapporto bilaterale, e il nostro impegno al riguardo e´ massimo".
"I nostri investimenti a Singapore crescono rapidamente. Il Governo italiano ha compiuto uno sforzo importante per dar vita ad un pacchetto di riforme per rendere la nostra economia più competitiva e capace di attrarre investimenti stranieri", ha aggiunto il capo della diplomazia italiana.
"Inoltre Singapore non è solo un importante partner commerciale, ma è anche la porta d´ingresso al più ampio mercato ASEAN. E lo sarà ancora di più una volta in vigore l´Accordo di libero scambio tra UE e Singapore. L´Italia è tradizionalmente un sostenitore del libero commercio. Crediamo che solo un sistema di commercio internazionale aperto e regolamentato possa garantire a tutti i Paesi una prosperità di lungo termine. E sappiamo di condividere con Singapore questa convinzione. Auspichiamo quindi che la conclusione dell´Accordo di libero scambio tra UE e Singapore possa fare da leva per una più vasta intesa commerciale tra le due regioni, per un Accordo di libero scambio tra UE e ASEAN", ha concluso il ministro Alfano nel suo editoriale per "The Business Time".


Fonte: Redazione
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it