05 Agosto 2020
[]
[]
News
percorso: Home > News > Agenda

ICE: Seminario sui finanziamenti UE in Albania, Bosnia Erzegovina, Macedonia e Serbia

20-10-2017 10:17 - Agenda
GD - Milano, 20 ott. 17 - L´ ICE Agenzia per la promozione all´estero e la internazionalizzazione delle imprese italiane, nel quadro promozionale a sostegno dell´accesso delle PMI italiane agli strumenti di finanziamento comunitario nei Paesi in preadesione, ha promosso per il 30 novembre a Milano (Corso Magenta, 59), un seminario su "Finanziamenti UE nei Paesi in preadesione, Albania, Bosnia Erzegovina, Macedonia e Serbia". Le adesioni debbono essere presentate entro il 15 novembre 2017.
L´Unione Europea ha tra le sue politiche quella di promuovere la sicurezza, la stabilità e la prosperità nei paesi più vicini alle sue frontiere. In questo contesto l´Unione è aperta a tutti i Paesi europei che desiderano aderirvi e ne promuove l´allineamento ai propri standard attraverso una serie di strumenti di sostegno finanziati dal bilancio UE. Tra questi particolare rilevanza assume IPA II (Instrument for Pre-Accession). La conoscenza dei programmi di sviluppo e delle modalità di gestione dei fondi destinati a realizzarli rappresentano un elemento fondamentale per le imprese italiane che intendono internazionalizzarsi e catturare le opportunità offerte nei Paesi in preadesione. Il seminario si concentrerà su quattro Paesi focus: Albania, Bosnia Erzegovina, Macedonia e Serbia.
-Albania - La vicinanza e gli stretti rapporti economici e commerciali con l´Italia, uniti alla forte volontà del governo di pervenire ad una piena integrazione europea, rendono questo Paese particolarmente interessante per le imprese italiane. I settori ritenuti strategici per il Paese sono: Infrastrutture (trasporti, comunicazioni, energia, ambiente e turismo) e industria della trasformazione (agrifood, tessile e calzature).
-Bosnia Erzegovina - Il Paese è localizzato nel cuore dell´Europa Centro-Occidentale e questa sua posizione strategica gli conferisce un ruolo particolare nel complessivo panorama di sviluppo delle linee di trasporto europee. La politica di sviluppo del Paese, infatti, si concentra sulle infrastrutture di trasporto stradali, ferroviarie e aereoportuali. Altro settore di particolare interesse è quello dell´energia, in particolare idroelettrica e eolica.
-Macedonia - La Macedonia è un paese in costante crescita economica con un ben avviato processo di integrazione europea che ha avuto un ulteriore impulso in seguito alla recente costituzione del nuovo governo. I principali settori di interesse sono: infrastrutture, ambiente ed energia (soprattutto rinnovabili e gas). Rimangono interessanti le opportunità offerte dal settore manifatturiero (fornitura di tecnologie e lavorazione conto terzi) e i servizi IT.
-Serbia - La Serbia è un mercato di circa 8 milioni di abitanti, ha un´economia vivace e regole volte all´apertura verso le imprese dell´UE, per cui rappresenta un hub strategico sia per gli altri Paesi dell´area, che per la Russia e la Turchia, con cui ha accordi di libero scambio. I principali settori di interesse sono quelli delle infrastrutture di trasporto, agricoltura e trasformazione dei prodotti agricoli, infrastrutture municipali (servizi di gestione e smaltimento rifiuti solidi e acque reflue), energie rinnovabili.
L´evento, che avrà luogo nella Sede dell´ICE Agenzia di Milano, Sala Pirelli, Corso Magenta, 59 - Milano, il 30 novembre 2017, prevede nella mattinata, dopo i saluti di benvenuto, gli interventi dei direttori degli uffici dell´ICE Agenzia e dei responsabili dei quattro Desk, che illustreranno, per ognuno dei Paesi coinvolti, i programmi di sviluppo, i programmi prioritari finanziati e le principali opportunità offerte dagli stessi, evidenziando eventuali criticità e le migliori modalità di approccio. È previsto, inoltre, un intervento di una banca italiana presente nell´area geografica considerata. Nel pomeriggio si svolgeranno gli incontri bilaterali con i relatori, durante i quali le imprese potranno approfondire specifiche problematiche e presentare i propri progetti di investimento per una prima valutazione di carattere generale sulle possibilità di attuazione e per concordare la migliore strategia d´approccio. I lavori del seminario si svolgeranno in lingua italiana e/o inglese e sarà garantita la traduzione simultanea. La partecipazione al seminario è gratuita.
Per motivi organizzativi, l´iscrizione preliminare al seminario è obbligatoria. La formalizzazione della propria richiesta di adesione va effettuata esclusivamente on-line entro il 15 novembre 2017 compilando il modulo presente nella pagina ´Adesione´ al link:
https://sites.google.com/a/ice.it/seminario-paesi-preadesione/
NB: Per segnalare interesse agli incontri bilaterali pomeridiani è necessario barrare l´apposita casella sul modulo online.
Le richieste di adesione potranno non essere accolte se incomplete e se ricevute oltre il termine indicato. Qualora il numero di adesioni dovesse eccedere il numero di posti disponibili, l´ICE Agenzia si riserva di limitare il numero di partecipanti per singola azienda e, in caso di necessità, operare una selezione sulla base dell´ordine cronologico di registrazione.

Documenti allegati
Dimensione: 560,54 KB
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it