18 Settembre 2020
[]
[]
News
percorso: Home > News > Agenda

IAI: Tendenze Interculturali nel Mediterraneo

20-06-2017 16:15 - Agenda
Lo IAI, Istituto Affari Internazionali, presenterà i Risultati del sondaggio 2017 della Fondazione Anna Lindh/ Ipsos-MORI sulle Tendenze Interculturali nella Regione Euromediterranea nel corso di un evento che si terrà il 23 giugno 2017, alle ore 15.00! nella Sala del Mappamondo della Camera dei Deputati, in Piazza Montecitorio, 1 - IV piano.
Ne parleranno Khalid Chaouki, Parlamento Italiano; Hatem Atallah, della Fondazione Anna Lindh; Enrico Granara, del Ministero degli Affari Esteri; Ettore Greco, New-Med - Istituto Affari Internazionali; Rima Marrouch, della BBC sezione Araba. Modera Eleonora Insalaco, della Fondazione Anna Lindh.
La chiusura dei lavori è prevista per le ore 16:30.

Registrazione (link)
Lingue di lavoro: italiano/inglese con traduzione simultanea
L´ingresso verrà consentito soltanto a coloro che avranno confermato la loro presenza
e fino ad esaurimento dei posti disponibili.
Per l´accesso alla sala è richiesto un documento di identità.
Per i signori è obbligatorio indossare la giacca.

Il Rapporto sulle Tendenze Interculturali della Fondazione Anna Lindh, giunto alla sua terza edizione, è uno studio approfondito sulle tendenze interculturali e sui cambiamenti sociali in Europa e nel Mediterraneo meridionale. Si basa su un sondaggio condotto nel 2016 tra i cittadini delle due sponde del Mediterraneo, e si presenta come strumento per misurare le tendenze nell´ambito delle relazioni culturali e per promuovere azioni di cambiamento a livello politico e di cooperazione regionale. L´indagine, commissionata dalla FAL e realizzata da Ipsos-MORI, è stata condotta in otto paesi europei (Austria, Croazia, Finlandia, Francia, Italia, Polonia, Portogallo e Paesi Bassi) e cinque paesi del Mediterraneo meridionale (SEM) (Algeria, Giordania, Israele, Palestina e Tunisia).
Fondata nel giugno 2014, New-Med è una rete di esperti e analisti politici che mira a ripensare il ruolo delle organizzazioni multilaterali, regionali e subregionali nell´area mediterranea. Il progetto è guidato dall´Istituto Affari Internazionali (IAI), in collaborazione con il Segretariato dell´OSCE, il Ministero degli Affari Esteri e Cooperazione Internazionale (MAECI), la Compagnia di San Paolo di Torino e il German Marshall Fund of the United States (GMF). Per informazioni sulle pubblicazioni e conferenze di New-Med, consultare http://www.iai.it/en/ricerche/future-cooperative-security-mediterranean.
Creata nel 2005, la Fondazione Anna Lindh è un´organizzazione internazionale costituita dai paesi del partenariato euromediterraneo e dall´Unione europea nell´ambito del processo di Barcellona. E´ l´istituzione centrale per la promozione del dialogo interculturale tra i popoli della regione. Rappresenta una rete di reti che comprendono organizzazioni della società civile dedicate alla promozione del dialogo interculturale e al rispetto della diversità nella regione. Promuove gli scambi interculturali e la comprensione reciproca attraverso progetti comuni tra le società civili della regione euromediterranea: www.annalindhfoundation.org

Istituto Affari Internazionali (IAI)
via A. Brunetti 9, I-00186 Roma
Tel. +39 063224360 (Switchboard)
Fax +39 063224363
E-mail iai@iai.it
Web www.iai.it
Twitter @iaionline


Fonte: iAI
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it