27 Settembre 2020
[]
[]
News
percorso: Home > News > Farnesina

Giovane uccisa in Gb, "l´ambasciata italiana a Londra a disposizione della famiglia"

18-03-2018 20:47 - Farnesina
GD - Roma, 18 mar. 18 - Rispetto alla "tragica" vicenda della giovane Mariam Moustafa, la ragazza di origine egiziana, ma nata e vissuta a Roma, picchiata da una baby-gang nel centro di Nottingham e deceduta dopo alcuni giorni di coma, il ministero degli Esteri di Roma ha diffuso un comunicato nel quale esprime "profondo cordoglio" e afferma che "l´ambasciata è a disposizione della famiglia".
D´altra parte si è appreso che è fissato per lunedì in Procura a Roma un vertice tra gli inquirenti che indagano sulla morte della giovane e che il pm Sergio Colaiocco, che ha delegato le indagini ai carabinieri del reparto operativo di Roma, chiederà alle autorità inglesi l´acquisizione di atti tramite un ordine europeo di investigazione.
Il padre di Mariam ha lamentato l´inerzia della polizia su quell´episodio. "Solo dopo che è morta la gente si è interessata a noi", ha detto. "Perchè lei?", si è chiesta la sorella, "era la più gentile del mondo, aiutava tutti".
Infine c´è da verificare un´eventuale responsabilità dei medici. Mariam dopo il pestaggio è stata portata in ospedale e rimandata a casa in poche ore. Il giorno dopo però è stata ricoverata in coma e dopo tre settimane è morta.
La Farnesina, in una nota, afferma che l´ambasciatore italiano a Londra, Raffaele Trombetta, "sta personalmente seguendo la vicenda, in raccordo con il collega egiziano con il quale si è sentito anche questa mattina, per rinnovare la piena disponibilità a sostenere ogni azione che l´ambasciata egiziana vorrà intraprendere per risalire nel più breve tempo possibile alla verità. L´ambasciata", conclude la nota "è a disposizione dei familiari di Mariam per ogni assistenza".

di Carlo Rebecchi



Fonte: Carlo Rebecchi
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it