26 Settembre 2020
[]
[]
News
percorso: Home > News > Politica

Finlandia: presidente Niinistö attento a vicende di Russia e Bielorussia

22-08-2020 17:15 - Politica
GD - Helsinki, 22 ago.20 - Fari puntati della presidenza della Finlandia sulle vicende che si stanno svolgendo in Russia e Bielorussia. Per evidenti ragioni geografiche e storiche, infatti, la Finlandia ha da sempre una particolare sensibilità a ciò che avviene in Russia o nelle repubbliche ex sovietiche e pone quindi una particolare attenzione a fatti ed accadimenti che magari non sempre appaiono rilevanti per i governo degli altri paesi occidentali.
Le recenti turbolenze in Bielorussia, tuttora in corso, e le ripercussioni destabilizzanti della gestione autoritaria del presidente di quel Paese, hanno recentemente indotto il presidente finlandese Sauli Niinistö a convocare per consultazioni la Commissione ministeriale per la politica estera e di sicurezza .
La posizione dei governanti finlandesi sulla questione bielorussa è che le elezioni nel Paese non hanno soddisfatto i criteri internazionali o i criteri dell'OSCE e del suo Ufficio per le istituzioni democratiche e i diritti umani (ODIHR), né possono essere considerate libere o eque. La violenza perpetrata dalle autorità è inaccettabile. Eventuali nuove elezioni dovrebbero svolgersi in conformità ai principi concordati, compresa l'osservazione elettorale internazionale da parte dell'OSCE.
La Finlandia sottolinea l'importanza di astenersi dalla violenza e dall'uso della forza, di liberare i prigionieri politici e impegnarsi nel dialogo nazionale per risolvere la situazione pacificamente. La volontà e i diritti fondamentali della Bielorussia e dei suoi cittadini devono essere rispettati. Sostiene inoltre le iniziative per imporre sanzioni dell'UE contro i funzionari bielorussi ed è favorevole a supportare la società civile bielorussa e i media indipendenti. Peraltro il dialogo con i rappresentanti del governo bielorusso deve rimanere aperto mentre la Finlandia sostiene le misure proposte dall'OSCE, quali una visita in Bielorussia da parte della troika dell'OSCE. Sono queste le conclusioni della riunione con la Commissione ministeriale. Conclusioni che sicuramente ha ribadito in una sua successiva conversazione col presidente russo, Putin, col quale ha discusso le possibili soluzioni alla crisi bielorussa. Ma Niinistö non ha tralasciato di toccare con Putin anche il caso dell’oppositore di Putin, Alexei Navalny, per le cui condizioni di salute il Presidente finlandese è intervenuto a sollecitare un adeguato trattamento sanitario, soluzione verificatasi col trasporto di Navalny in Germania, Paese con la cui cancelliera Merkel, Niinistö ha avuto anche un colloquio telefonico. Anche in questo caso, i punti nodali della discussione tra i due sono stati la situazione in Bielorussia ed il caso Navalny, da molti ritenuto un tentativo di omicidio per sbarazzarsi di un avversario scomodo.

di Gianfranco Nitti


Fonte: Gianfranco Nitti
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it