16 Ottobre 2019
[]
[]

News
percorso: Home > News > Economia

FAO: alimentazione sana è netta priorità per Piccoli Stati insulari in via di sviluppo

28-09-2019 17:46 - Economia
GD – New York, 28 set. 19 - La sicurezza alimentare e la nutrizione devono essere una priorità nei Piccoli Stati insulari in via di sviluppo (SIDS), che possono contare sul sostegno della FAO per "interventi più coordinati e coerenti", ha affermato il direttore generale Qu Dongyu. Cambiamento climatico, vulnerabilità, resilienza, riduzione del rischio disastri, isolamento, insufficienti risorse della terra e cambiamento delle abitudini alimentari che favoriscono l'obesità, sono sfide specifiche per i SIDS, ha aggiunto il direttore generale nel corso di un incontro ad alto livello per analizzare i progressi del "SAMOA Pathway" (SIDS Accelerated Modalities of Action) che prevede modalità di interventi rapidi nei Piccoli Stati insulari in via di sviluppo.
L'imperativo è collaborare, in quanto "c'è molto da fare", ha detto Qu. Ha chiesto di intensificare gli sforzi per raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile e accelerare l'implementazione del SAMOA Pathway.
Ha segnalato inoltre le iniziative della FAO in corso, come il Programma di azione globale sulla Sicurezza alimentare e la Nutrizione nei SIDS, e gli sforzi negli Stati del Pacifico dei Caraibi, nonché il lavoro con alleati locali per ridurre la pesca illegale, non dichiarata e non regolamentata (INN).
La FAO è inoltre impegnata a rafforzare ulteriormente la cooperazione Nord-Sud e Sud-Sud, ha aggiunto il direttore generale indicando come i SIDS più vulnerabili potranno beneficiare degli investimenti più mirati previsti dalla nuova Iniziativa Hand-in-Hand.
Secondo il rapporto della FAO Stato della Sicurezza Alimentare e della Nutrizione nel Mondo 2019, nei SIDS la prevalenza della sottoalimentazione - o della fame - è pari al 17,5% rispetto al 10,7% della media globale, mentre l'obesità negli adulti è di circa il 60% superiore.
Il SAMOA Pathway è stato istituito nel 2014 e durerà fino al 2042, e vanta oltre 300 alleanze multisettoriali annunciate finora. L'obiettivo della revisione di alto livello mira a sfruttare le sinergie più forti con programmi più ampi, tra cui gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile e la ricerca di soluzioni per il clima.


Fonte: FAO
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it