11 Agosto 2020
[]
[]
News
percorso: Home > News > Farnesina

Farnesina - Belloni: Papa Francesco "il leader globale più credibile"

09-02-2018 13:12 - Farnesina
GD - Roma, 9 feb. - Papa Francesco "è il leader globale politico più credibile, perché è l´unico leader che affronta il vero problema che caratterizza la nostra epoca, quello della globalizzazione, e lo fa andando all´essenza del fenomeno, ne analizza le conseguenze, l´implicazione, e propone un percorso per affrontare questo profondo cambiamento". Lo ha detto l´ambasciatore Elisabetta Belloni, segretario generale del ministero degli Affari Esteri, alla presentazione del libro "Il nuovo mondo di Francesco" di padre Atonio Spadaro, direttore de "La Civiltà cattolica".
Belloni ha sottolineato che con la "diplomazia della misericordia, in base alla quale non bisogna mai considerare qualcosa come definitivamente perduto", Bergoglio "è credibile nel contesto della comunità cristiana, ma anche rispetto a qualsiasi interlocutore".
Per lui le crisi, come l´attuale realtà della globalizzazione, non sono soltanto negative, ma anche "occasioni di dialogo aperte all´integrazione".
E proporre come fa il Papa "la diplomazia della misericordia come forma dell´agire politico", secondo Belloni comporta "flessibilità e capacità di accettare che le differenze non sono un elemento di conflitto, ma contribuiscono, con passi graduali, ad una civiltà dell´incontro".
In questi anni, ha aggiunto Belloni, con il suo modo di fare politica, il Papa ha anche dato una risposta al quesito sul ruolo della diplomazia".
"Il dialogo è la caratteristica originaria del vero diplomatico, che oggi va coniugata sulla base della realtà globale in cui viviamo. Ed è anche, per noi diplomatici, la sfida di recuperare le competenze che spesso ci sono sottratte, che forse non siamo più in grado di esercitare a pieno", ha spiegato il segretario generale della Farnesina.
A proposito diplomazia, lo storico e fondatore della Comunità di Sant´Egidio, Andrea Riccardi - per il quale questo Papa "lotta contro i semplificatori del nostro tempo, affascinati dallo scontro finale tra il bene e il male, i fanatici dell´apocalisse" - Francesco "usa lo strumento della diplomazia tradizionale, riceve e si serve dei nunzi quando invece in precedenza questo strumento era passato in secondo piano, alla quale ha aggiunto la sua "diplomazia carismatica". Sulle questioni internazionali "ha fatto l´unità dei cristiani", ha affermato, e sulla questione cinese "ha impresso una svolta decisa rispetto ai predecessori".


Fonte: Carlo Rebecchi
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it