26 Settembre 2020
[]
[]
News
percorso: Home > News > Ambasciate

Argentina: amb. Manzo riceve governatore di Entre Rios

03-10-2019 18:27 - Ambasciate
GD – Buenos Aires, 3 ott. 19 - Il governatore della provincia argentina di Entre Rios, Gustavo Bordet, è stato ospite dell’ambasciata d’Italia a Buenos Aires, dove ha illustrato i punti di forza dell’economia provinciale e auspicato la crescita di iniziative comuni italo-argentine in settori a forte potenziale come l’industria cinematografica e il turismo. Le storiche relazioni politiche, economiche e commerciali dell’Italia con l’Argentina si sviluppano lungo molteplici direttrici ed attualmente una delle più importanti a Buenos Aires è il progetto “Italia en 24”, che prevede incontri operativi fra le autorità delle 24 Province argentine con imprenditori e responsabili politici e diplomatici italiani.
L’ambasciatore d’Italia Giuseppe Manzo accogliendo il governatore Bordet, ha indicato che “anche ad Entre Rios la presenza della comunità italiana, forte di almeno 6 mila connazionali, è un elemento che sostiene, fra le altre cose, la produzione agricola provinciale. Chi non conosce il miele di Entre Rios?”, ha poi sottolineato il diplomatico italiano ricordando il turismo e i settori economicamente significativi di questa provincia. L’amb. Manzo ha ricordato che “fra pochi giorni l’Italia presenterà nella Fiera internazionale del Turismo (FIT 2019) di Buenos Aires una guida speciale dedicata al “Turismo delle Radici”, attraverso cui gli argentini di origine italiana potranno visitare la Penisola per scoprire i luoghi da cui sono partiti i loro antenati”.
Il diplomatico italiano ha infine segnalato la presenza fra gli ospiti dell’evento di Roberto Stabile, responsabile delle Relazioni internazionali dell’Anica in quanto il 15 ottobre comincerà il 2° Festival Internazionale del Cinema di Entre Rios in cui vi sarà una sezione speciale dedicata all’Italia.
Il governatore Bordet ha ringraziato l’Italia per “l’impegno che manifesta per lo sviluppo delle relazioni con l’Argentina” che, ha spiegato, “non sono solo economiche ma culturali, sociali ed umane, in una provincia dalle grandi tradizioni di apertura all’emigrazione e di costruzione della democrazia”.


Fonte: Redazione
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it