20 Settembre 2020
[]
[]
News

All´Istituto Giapponese conferenza sulla condizione femminile dal Meiji al dopoguerra

29-01-2018 19:31 - Arte, cultura, turismo
GD - Roma, 29 gen. 18 - All´Istituto Giapponese il 2 febbraio si terrò una conferenza sulla descrizione della condizione femminile dal Meiji al dopoguerra, a cura di Daniela Moro. La manifestazione è in programma alle ore 19.00.
Enchi Fumiko (1905-1986) è considerata una delle scrittrici cardine nel panorama della letteratura giapponese del dopoguerra. L´analisi di due delle sue opere più celebri (entrambi disponibili in traduzione italiana) illustra le molteplici accezioni che Enchi diede alla figura femminile nella sua opera del primo periodo. "Il sentiero nell´ombra" immerge il lettore nel particolare contesto del Giappone Meiji, tra le innovazioni culturali e sociali, i costumi ancora in auge dal periodo precedente l´apertura agli stranieri e il conservatorismo più estremo.
"Maschere di donna", invece, ambientata nel primo dopoguerra, dona un punto di vista insolito sull´affascinante e controverso mondo delle possessioni della letteratura Heian e del teatro nō.
La descrizione della condizione femminile dal Meiji al dopoguerra non cambia considerevolmente nell´opera di Enchi, facendo emergere donne costrette a sopportare l´infedeltà e le disattenzioni del marito per proteggere il nome della famiglia, o vincolate a mettersi al servizio anche sessuale del padrone di casa nel caso delle concubine. Ciononostante Tomo e Mieko, rispettivamente le protagoniste di "Il sentiero nell´ombra" (1957) e "Maschere di donna" (1958), sono raffigurate in maniera a tratti opposta. Inoltre la concubina Suga, secondo personaggio di spicco nella prima opera, è forse la figura che più di tutte si rassegna a vivere la sua "vita nell´ombra" fino alla fine.
Emerge dall´analisi come Enchi sia riuscita in queste opere a mettere in luce le figure del passato e a dare loro voce con tutta la forza e la passione che nei secoli queste donne non hanno potuto esternare.
Daniela Moro è assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Studi sull´Asia e sull´Africa Mediterranea dell´Università Ca´ Foscari di Venezia. Insegna Lingua e Letteratura giapponese nella stessa Università e presso l´Università degli Studi di Torino. Si interessa del rapporto tra la letteratura femminile giapponese e il teatro tradizionale, principalmente sotto l´aspetto dei gender studies. In particolare si dedica alle scrittrici attive tra i decenni 1960-1980. Ha conseguito il Master´s Degree presso la Waseda University di Tokyo e il Dottorato presso l´Università Ca´ Foscari, con una tesi sulle opere di Enchi Fumiko che è stata successivamente pubblicata come monografia.
La conferenza fa parte del ciclo Orientamenti, incontri a cura di studiosi e docenti fruitori dei programmi di ricerca Japan Foundation.


Fonte: Redazione
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it