01 Ottobre 2020
[]
[]
News
percorso: Home > News > Politica

Abu Mazen dal Papa e poi da Mattarella

03-12-2018 12:11 - Politica
GD - Roma, 3 dic. 18 - Il presidente palestinese Abu Mazen in visita in Italia, è stato ricevuto oggi dal Papa e poi dal presidente della Repubblica italiana.
Con il pontefice l'incontro si è svolto nel Palazzo Apostolico con il protocollo per le visite dei capi di stato ed il colloquio è durato 20 minuti. Mahmud Abbas (il nome ufficiale di Abu Mazen) fin dal suo arrivo ha mostrato grande cordialità al Papa, dandogli un bacio sulla guancia. Nella biblioteca privata sono poi rimasti soli con un sacerdote arabo che faceva da interprete, "perché non parlo arabo", ha spiegato il pontefice.
Della delegazione palestinese facevano parte 16 membri tra cui ministro degli Esteri, Riya al-Maliki. Abu Mazen ha donato al Papa un dipinto che, ha detto, "rappresenta lo spirito della vecchia città di Gerusalemme" ed un libro sulla storia dei rapporti tra Vaticano e Terra Santa.
Il Pontefice ha risposto con un medaglione che riproduce la Basilica di San Pietro nel 1600 in bronzo, l'enciclica Laudato Si' e il Messaggio per la Giornata della Pace 2018, del quale ha detto: "ho voluto firmarlo con la data di oggi".
"Preghiamo per la pace in questa stagione di Natale", ha commentato Abu Mazen. Alla porta mentre stava uscendo per recarsi alla Prima Loggia dal segretario di Stato Pietro Parolin, Francesco ha salutato Abu Mazen dicendogli "Molte grazie per la visita". E il presidente rivolgendosi al pontefice ha replicato: "Contiamo su di lei".
Successivamente il presidente della Palestina, Mahmod Abbs, è stato ricevuto al Quirinale dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che lo ha intrattenuto a colazione. Era presente all'incontro il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Enzo Moavero Milanesi.


Fonte: Redazione
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it